Cultura e tempo libero / Tv

Commenta Stampa

In onda la seconda edizione della campagna “Panda"


In onda la seconda edizione della campagna “Panda'
20/03/2010, 14:03

Riprende da questa settimana la campagna pubblicitaria “Panda, auto ufficiale per fare quello che ti pare” che tanto successo ha riscosso nell’edizione precedente. Ideata dalla sede torinese del Gruppo Leo Burnett e sotto la direzione creativa di Riccardo Robiglio e Paolo Dematteis la nuova campagna è composta da diversi filmati televisivi e soggetti radio che andranno in rotazione nei prossimi mesi.

Tra i primi soggetti TV in onda in questi giorni, uno “sfida” la premonizione Maya sulla fine del mondo mentre il secondo utilizza solo metà dello schermo in modo da poter subaffittare l’altra parte al miglior offerente. E un’idea così controcorrente non poteva che adottare la voce di Piero Chiambretti, un personaggio altrettanto graffiante che continua ad essere l’inconfondibile testimonial di questa rivoluzionaria saga televisiva. All’umorismo leggero e inaspettato dei testi, si contrappone la regia elegante ed essenziale di Bosi e Sironi per Indiana Production. Dunque, la nuova campagna pubblicitaria realizzata per Fiat Panda è in perfetta sintonia con lo spirito di un modello “simpatico e fuori dagli schemi” che proprio quest’anno compie 30 anni e con 6 milioni di unità immatricolate si afferma come la city-car più venduta in assoluto.

Erede di un best-seller, nel settembre 2003 debutta la nuova Panda che ripropone non solo il nome ma anche lo spirito del modello interpretando, in chiave contemporanea, i valori di prodotto e di personalità che nell'immaginario collettivo ne hanno fatto una vera e propria icona. Nasce così una vettura che in 6 anni si è imposta come leader indiscusso del segmento: basti pensare che dal lancio ad oggi è stata prodotta in 1,5 milioni di unità e ha chiuso il 2009 come anno record con più di 300.000 unità vendute. Senza contare che le ottime performance commerciali trovano conferma anche nei numerosi premi internazionali conquistati, tra i quali il prestigioso “Car of The Year 2004” che, per la prima volta, è stato assegnato ad una vettura di questo segmento.

Un successo di critica e di pubblico, quindi, che premia soprattutto la straordinaria capacità del “progetto Panda“ di arricchirsi continuamente di nuove versioni. Insomma, si tratta di una vera e propria “piattaforma” sulla quale Fiat ha creato un’intera famiglia di automobili con tecnologia e cura del dettaglio da categoria superiore. Rinnovata di recente con un leggero e sapiente “maquillage”, oggi la nuova gamma di Fiat Panda comprende motorizzazioni tradizionali (benzina e gasolio, da 54 a 100 CV) o alternative (metano e GPL), abbinate a cambi manuali o sequenziale robotizzato (Dualogic), oltre a versioni con trazione anteriore o integrale, quest’ultima ulteriormente arricchita dal blocco differenziale elettronico (Electronic Locking Differential) abbinato all’ESP (Electronic Stability Program). Senza dimenticare le numerose Serie Speciali che sono nate sulla base della nuova vettura: dalla Panda Monster alla Pandakar, dalla Panda Capri alla Panda Mamy, dalla Panda Alessi alle ultime due versioni 4x4 Glam e Adventure.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©