Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

Continua il festival delle Ville Vesuviane con il teatro

In scena ‘Il miracolo di Don Ciccillo’ di Buccirosso


In scena  ‘Il miracolo di Don Ciccillo’ di Buccirosso
10/08/2011, 10:08

ERCOLANO -  Continua il Festival delle ville vesuviane che permette ai cittadini che non sono in vacanza di trascorrere una serata di svago con i loro beniamini. Sono stati 5 gli  appuntamenti della rassegna sino ad ora vissuti con musica d’autore e le note classiche, adesso è la volta dell’arte teatrale nella dimora settecentesca a due passi dal molo borbonico. Domani sera infatti presso il Parco sul Mare di Villa Favorita a Ercolano sarà la volta di Carlo Buccirosso e Valentina Stella che  alle 21.00 metteranno in scena  la commedia ‘Il miracolo di don Ciccillo’. Sulla scena una commedia teatrale in dialetto napoletano ma adattato per essere comprensibile al pubblico, scritta, diretta e  interpretata da Carlo Buccirosso con numerosi riferimenti alla realtà. Tutto il lavoro ruota intorno alla figura di Alberto Pisapia, un ristoratore pieno di debiti e sull’orlo del fallimento, puntualmente vessato dalle tasse e dalla suocera Clementina, funzionaria di Equitalia. A lei, al fratello commercialista e a un postino nano, il protagonista addebita lo stato di disgrazia nel quale è precipitato, complice anche la crisi economica. Accanto a lui figura la moglie ormai depressa, un tempo ex cantante dalla splendida voce;  i due figli Vincenzo e Matteo diversi tra loro per indole e aspirazioni, e una governante che offre camomilla a tutti.  Sulla scena anche un medico, assistito da una giovane infermiera,  e il curato don Ciccillo al quale spetta il compito, sul finale, di sciogliere l’intreccio della commedia. Ad impreziosire il paesaggio suggestivo sospeso tra Vesuvio e mare, a pochi metri dal centro storico, ci saranno anche le luci degli Scavi Archeologici: le vestigia portate alla luce nel corso degli anni resteranno illuminate fino alla mezzanotte come già accaduto in occasione dei concerti di Alex Britti e di Franco Battiato. 

 

Commenta Stampa
di Simona Buonaura
Riproduzione riservata ©