Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

Fino al 12 giugno il musical tratto dal libro di Covella

In scena al Teatro Bolivar "Otto centimetri dall'anima"


.

In scena al Teatro Bolivar 'Otto centimetri dall'anima'
03/06/2011, 15:06

NAPOLI - Uno spaccato di città da cui emergono contraddizioni, passione, rabbia. Voglia di farcela, vitalità e speranza, ma anche le problematiche che tutti i giorni sono costretti a combattere i giovani che crescono nei vicoli di una Napoli in chiaroscuro finiscono in un'opera teatrale.
È “Otto centimetri dall’anima”, il musical liberamente tratto dal libro “Otto centimetri di morte”, scritto dalla giornalista Giuliana Covella, che sarà in scena fino al 12 giugno al Teatro Bolivar di Materdei . Curato dal regista Vincenzo Pirozzi, e rivisitato da Annalisa Corporente, dell'associazione culturale "Sott 'o ponte", il musical –a differenza dal libro edito da Guida – non vuole ripercorrere la tragica morte di Luigi Sica, il ragazzino ucciso a 16 anni da due suoi coetanei per una banale lite.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©