Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

L'evento organizzato da Comune e Istituto di Polonia

In Villa Comunale la prima "Festa del Bambino"


.

In Villa Comunale la prima 'Festa del Bambino'
02/06/2010, 08:06

NAPOLI – Palloncini colorati, musiche e striscioni hanno accompagnato la prima "Festa del Bambino" che si è tenuta in Villa Comunale. Un momento importante, voluto dall’Istituto di Polonia per favorire l’integrazione multiculturale e per celebrare la Giornata Mondiale del Bambino, uno degli appuntamenti più sentiti dell’Europa Centro – Orientale.
L’iniziativa, nata con il patrocinio del Comune di Napoli, serve a sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema degli stranieri in città, che raggiungono ad oggi quota sessantamila. “Mi auguro che la generazione di mia figlia consideri la distanza una ricchezza” – ha commentato il Presidente del Consiglio Comunale Leonardo Impegno, presente alla manifestazione – “La politica si occupa poco di stranieri e bambini perché non votano, ma è anche a loro che bisogna fare attenzione”.
Una festa per i più piccoli, dunque, che hanno diritto di giocare e di sentirsi parte integrante del tessuto sociale: “La festa del Bambino è l’occasione giusta per poter fare intercultura partendo dai più piccini” – ha aggiunto Anna Smolinska, presidente dell’Istituto per la Polonia – “Questa manifestazione in un solo evento celebra due valori sociali fondamentali: l’unità della famiglia e l’integrazione degli immigrati”.
All’evento ha preso parte anche l’Assessore all’Istruzione Gioia Rispoli, che ha sottolineato la necessità di istituzionalizzare questa festa e di porre l’attenzione sulle tematiche inerenti agli stranieri in Campania.

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©