Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Il progetto di Zaha Hadid per la ripresa del meridione

Inaugurazione della stazione ad alta velocità Afragola-Napoli


.

Inaugurazione della stazione ad alta velocità Afragola-Napoli
17/07/2010, 08:07

Afragola - Si è tenuta l’inaugurazione per l’apertura dei cantieri per la realizzazione della stazione ad Alta Velocità Napoli - Afragola. Il progetto ideato dall’ing. anglo-irachena Zaha Hadid, che vinse ben 7 anni fa la gara di progettazione internazionale , ha avuto il via ai lavori. L’opera rappresenta un vero e proprio ponte che si estende dal lato Est a quello Ovest attraversando, con un’inclinazione di 10°, i binari. La passerella grazie ad una notevole amplificazione permette di mettere in comunicazione le varie banchine dando vita in questo modo , alla galleria principale della stazione di Afragola .Rialzata 9 metri dal suolo ed interamente circondata da ampie vetrate, la struttura ospiterà aree commerciali e aree di ristorazione . Il sistema delle aperture è stato progettato per garantire l’illuminazione ottimale in tutte le stagioni. Ci troviamo davanti ad un progetto naturalistico – tecnologico del tutto nuovo e per questo attentamente seguito con un sguardo molto più ampio.
Il Ministro delle infrastrutture l’On. Matteoli, il presidente della provincia di Napoli On. Cesaro , il presidente della regione Campania On. Caldoro ,e l’ing. Mauro Moretti sono intervenuti nel corso dell’inaugurazione illustrando e sottolineando il ruolo fondamentale che la nuova ferrovia avrà sul meridione e sul territorio Napoletano. La stazione AV Afragola- Napoli rappresenta un collegamento diretto tra il nord e il sud del territorio. Inoltre la nuova stazione, permette l’interscambio tra le linee ferroviarie Roma- Napoli e le future linee regionali Napoli - Cancello .
Mentre si attende la progettazione di altre linee ferroviarie , come quelle Roma- Tiburtina, Torino – Porta Nuova , è stato già annunciato il completamento di quella Bari – Napoli-
Il progetto ambizioso e non privo di complicazioni, dovrà essere completato entro 850 giorni e il cantiere dovrà proseguire i lavori su binari già attivi. Per Afragola non passeranno solo le linee della TAV ma anche reti regionali della metropolitana e della circumvesuviana.
Il Cantiere TAV Afragola. Napoli rappresenta un primo messaggio di ripresa per l’intero meridione. 

“Travolti dalla forte emozione per la inaugurazione della stazione TAV di Afragola, il Presidente della Provincia di Napoli, Cesaro, e il Presidente della Giunta Caldoro, hanno esaltato questa opera per la nostra Regione dimenticando di ringraziare chi ha consentito di realizzare questa importante infrastruttura: il prof. Cascetta e la precedente Giunta Bassolino. Sarà stata forse una bolla di calore!
Eppure proprio sul terreno dei trasporti, della logistica e delle grandi infrastrutture la Campania oggi è un riferimento in campo nazionale ed internazionale grazie allo straordinario lavoro dell’amministrazione regionale precedente. Oggi la rete dell’Alta Velocità in Campania, realizzata in tempi record, è di gran lunga superiore a quella di Roma o di Milano. E pensare che proprio dalle forze politiche che fanno riferimento allo stesso schieramento di Cesaro e Caldoro nei giorni scorsi è venuto il maldestro tentativo di cancellare con un ordine del giorno in consiglio regionale la più grande holding dei trasporti in Italia, l’EAV, sventolando demagogicamente l’ormai abusato tema degli sprechi.”

Commenta Stampa
di Alessia Tritone
Riproduzione riservata ©