Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

Inaugurazione mostra "S.A.R.A." di Ilaria Poerio


Inaugurazione mostra 'S.A.R.A.' di Ilaria Poerio
06/04/2011, 10:04

L'evento CultuRom nasce dall'incontro tra il Kestè e gli “Operatori di Pace - Campania” ONLUS, associazione dei peacekeeper civili professionisti della Campania. Obiettivo della manifestazione è di sensibilizzare sull’universo sociale e culturale delle popolazioni Rom d’Europa. La serata sarà caratterizzata da differenti momenti. La mostra fotografica di Ilaria Poerio (composta di 20 scatti), in esposizione al Kesté di Napoli fino a giovedì 21 aprile 2011, illustra i momenti salienti della "tre giorni" rituale di S. Sara, patrona dei Rom cattolici.

Ilaria Poerio (Napoli, 1979), "mediatore di pace", specializzata in Sviluppo e Cooperazione Internazionale, si è laureata in Scienze Politiche all'Università di Napoli "L'Orientale". Attualmente collabora come traduttrice dallo spagnolo per la rivista di geopolitica "Eurasia". Viaggiatrice per aspirazione e da sempre appassionata di fotografia, nel maggio del 2008 ha partecipato con i suoi colleghi operatori di pace al progetto S.A.R.A, una rapida e appassionante "intrusione" nel mondo Rom. Il programma della serata proporrà la proiezione del video-documentario di Flaviana Frascogna, sempre incentrato sui tre giorni, accompagnerà la mostra nella giornata inaugurale. In più momenti della serata il gruppo musicale ROM Lautari Din Rosiori, composto da Costel Lautaru (fisarmonica) e Ilie Pipica (violino) animerà gli invitati con interventi musicali. Il nome del gruppo prende spunto dai lautari, musicisti girovaghi della regione russa della Moldava, che portano in giro la loro musica, facendola conoscere alla gente comune. L'iniziativa degli “Operatori di Pace - Campania” ONLUS, Progetto S.A.R.A. (Socio-cultural and Anthropological Roma-focused Action-research), nasce per iniziativa degli “Operatori di Pace - Campania” ONLUS, associazione dei peacekeeper civili professionisti della Campania, con l’obiettivo di sensibilizzare sull’universo sociale e culturale delle popolazioni Rom d’Europa.

L’iniziativa consiste in una ricerca-azione sviluppata in Francia presso la città-simbolo dei Rom cattolici, Les Saintes Marie de la Mer, nella splendida regione della Camargue, a cavallo tra il 21 e il 26 maggio 2008, su patrocinio del Comune di Napoli e contributo della Regione Campania nell’ambito della legge regionale per gli scambi internazionali. Scopo della ricerca-azione è quello di raccogliere documentazione utile ai fini della realizzazione di azioni educative nelle scuole e di promozione sociale sul territorio di Napoli e della Campania, volte a diffondere consapevolezza e interesse sulla complessità culturale di un popolo troppo spesso vittima del pregiudizio e dell’emarginazione, che è necessario “conoscere per comprendere”.

La campagna di educazione inter-culturale nelle scuole, nata in continuità con la ricerca-azione realizzata in Camargue, è risultata vincitrice del Bando 2008 per l’Educazione alla Pace della Provincia di Napoli ed ha consentito di veicolare contenuti educativi e culturali attraverso atelier sviluppati con metodologia non-formale e sulla base della ricca documentazione prodotta nell’ambito della ricerca-azione.
Durante la serata al Kestè sarà distribuito il volume della "ricerca-azione", che analizza gli aspetti cruciali della cultura sociale dei popoli Rom, messi in risalto dai mille sincretismi e dalle mille contaminazioni che contraddistinguono l’evento - festa.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©