Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

INAUGURAZIONE TEATRO TOTO'


INAUGURAZIONE TEATRO TOTO'
20/10/2008, 18:10

La stagione teatrale al Teatro Totò si apre con un testo tratto da un’idea di Achille Campanile.

Su una scena tutta ispirata alla più profonda tradizione napoletana, tra un’enorme caffettiera napoletana, panni stesi ad asciugare e vociare di popolo, apre la commedia un personaggio molto particolare: il MORTOLOGO che si unisce agli altri attori, in tuniche nere, e insieme danno vita ad un originalissimo prologo sulla MORTE.
La commedia è ambientata negli anni di Maradona al Napoli, il protagonista sta per recarsi allo stadio dove finalmente sta per avverarsi un vecchio sogno: lo scudetto al Napoli!
Ma, poco prima dell’inizio della partita, muore il padre. La signora Concetta, moglie del protagonista, dopo un’attenta e insolita riflessione, pur di non rovinare la gioia del marito, decide di nascondergli l’evento luttuoso; e lo fa con l’aiuto dei vicini.
Da questa decisione scaturirà una serie di situazioni tragicomiche e anche una comicità a volte surreale, tipica di Achille Campanile.
La regia di Gaetano Liguori tende a sottolineare quanta filosofia, spicciola ma efficace, sia in grado di tirar fuori il popolo napoletano pur di esorcizzare anche un evento come la morte. Il tutto con un finale che stupirà lo spettatore.
I protagonisti saranno affiancati dai giovani e bravi Daniela Ioia, Lella Lepre, Rosario Minervini, Carmela Nappo, Andrea Parisi.
Le scene sono di Tonino Di Ronza, i movimenti coreografici di Ettore Squillace, i costumi di Maria Pennacchio.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©