Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

Incontro a Roma su "Mezzogiorno: fatti, rappresentazioni e politiche"


Incontro a Roma su 'Mezzogiorno: fatti, rappresentazioni e politiche'
30/11/2009, 13:11


ROMA - L’incontro di studio dal titolo Mezzogiorno: fatti, rappresentazioni e politiche è organizzato dal Dipartimento di Economia dell’Università Roma Tre, dall’Associazione Manlio Rossi-Doria e dalla Fondazione Mezzogiorno Europa.
Di recente la “Questione meridionale” è tornata ad essere oggetto di attenzione scientifica, istituzionale e politica. Il rinnovato interesse si colloca sullo sfondo di una situazione di evidente criticità in cui, dal 2002 ad oggi, le debolezze strutturali delle regioni meridionali si sommano agli effetti della recente crisi finanziaria e reale. A questo si aggiunge una rappresentazione mediatica del Mezzogiorno come “il problema” dell’Italia, come un’area del Paese alla deriva, infestata da malcostume, inciviltà, corruzione, grande e piccola criminalità, spreco di denaro pubblico, “monnezza”.
Nonostante la drammaticità con cui vengono rappresentati e percepiti i problemi del Mezzogiorno, la cui responsabilità va attribuita alle carenze delle politiche nazionali ma anche all'inadeguatezza delle classi dirigenti meridionali, sul versante delle possibili politiche di intervento il dibattito sul “che fare” è ancora ben lontano da una convincente ricomposizione. Si è infatti assistito negli ultimi mesi ad un insieme disparato di proposte tra le quali si annoverano: la riproposizione delle gabbie salariali, apparentemente giustificata dal minore costo della vita nelle regioni meridionali; la Banca per il Sud, per contrastare i fenomeni di razionamento del credito alle imprese meridionali; fino all’ideazione di un salvifico (?) “piano per il Sud”, apparentemente in dirittura d’arrivo, ma ancora privo di contenuti concreti. Al contrario, nella realtà dei fatti, si assiste ad una consistente sottrazione di risorse al fondo per le aree sottoutilizzate per destinarle, con i decreti anticrisi, a ben altri e, apparentemente più urgenti, utilizzi.
L’incontro Mezzogiorno: fatti, rappresentazioni e politiche intende fare il punto su alcune delle questioni oggetto di dibattito, affrontando sia lo specifico della rappresentazione e della percezione dei problemi, che il disegno delle possibili misure di intervento.
Nella prima sessione, Mezzogiorno - Fatti e rappresentazioni, cinque direttori di riviste, che ospitano studi e riflessioni sui problemi del Mezzogiorno, intervengono sulle modalità con cui oggi è rappresentata la Questione meridionale nel dibattito scientifico e politico.
La seconda sessione, Mezzogiorno - Le politiche, ospita gli interventi di alcuni studiosi che discuteranno gli esiti della passata stagione della programmazione negoziata e le proposte correnti di intervento, con particolare riguardo al nesso tra finanza e sviluppo e all’impatto del federalismo sullo sviluppo del Mezzogiorno.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©