Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Inizia oggi a Vicenza il Congresso Nazionale del Coisp

Maccari:"Progetti affidati responsabilità Delegati italiani"

Inizia oggi a Vicenza il Congresso Nazionale del Coisp
21/06/2013, 14:10

“Arriveranno da tutta Italia, ciascuno con un enorme carico di responsabilità, perché nelle menti, nei cuori e nella volontà di tutti loro risiede il futuro di tutto quanto è stato faticosamente, ma ottimamente, realizzato fin qui. Ai Delegati del Congresso Nazionale che ci apprestiamo a inaugurare, il compito più importante e delicato, e difficile anche, perché starà a loro riuscire a portare a sintesi le istanze, le ambizioni, i progetti di tutte le anime che rendono sempre vivo, ricco ed effervescente il Sindacato di Polizia che fa della democraticità,     oltre che dell’indipendenza e della correttezza, uno dei suoi motivi ispiratori. Il mio personale augurio, quindi, è che i colleghi possano compiere tutti i passi più giusti nell’interesse non di ciascuno di loro, ma di tutti. Lo dico con l’orgoglio che provo per ogni singola realtà territoriale che, a proprio modo e secondo le proprie possibilità, ha fin qui saputo rendere onore al compito altissimo che ci siamo assunti scegliendo di rappresentare la voce di migliaia di uomini e donne della Polizia di Stato”.

E’ questo il saluto ed allo stesso tempo l’auspicio espresso da Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp, Sindacato Indipendente di Polizia, a tutti i numerosi Delegati che, da ogni provincia italiana, giungeranno a Vicenza, oggi, per l’avvio del 6° Congresso Nazionale del Coisp “+ Indipendenza = > Valore!”.

Una tre giorni ricca di appuntamenti di approfondimento, con i diversi “spiragli” dedicati a speciali momenti di riflessione assieme ad ospiti illustri, con due importanti Convegni affidati agli interventi di relatori di altissimo livello, con iniziative tutte dedicate alla solidarietà e alla cultura. Una tre giorni che, però, impegnerà i Delegati in diversi momenti di attività.

Ai loro lavori, in particolare, sarà dedicata l’immediata apertura del Congresso, domani, venerdì 21 giugno, alle ore 18.00 presso il Teatro Comunale di Vicenza, con la nomina della Presidenza e della Commissione Elettorale che condurranno in porto l’intero Congresso.

I Delegati daranno poi il via al dibattito congressuale in seduta notturna, a partire dalle 22.30 di domani, e lo riprenderanno sabato mattina, a partire dalle ore 9.00 e fino alle 11.00.

Dopo lo svolgimento del secondo Convegno in programma, i lavori congressuali riprenderanno a partire dalle ore 14.00 di sabato e porteranno alla proclamazione degli eletti, fissata per le ore 18.00. La nuova fisionomia delle strutture del Sindacato sarà resa immediatamente pubblica nel corso di una conferenza stampa organizzata per le 18.15.

“E’ giunto il momento più importante per ciascuno di noi – aggiunge Maccari -. Il momento, anzitutto, di consuntivi con cui rendere conto delle scelte e delle decisioni prese fin qui. Il momento, certamente, di ‘passare al microscopio’ l’attività che abbiamo alle spalle, alla costante ricerca di quanto possa migliorare noi stessi e il Sindacato che incarniamo. Il momento di guardarci negli occhi gli uni con gli altri, rigenerando insieme il motore di un Organismo che tanto ha dato in questi mesi, spendendo senza remore ogni riserva di energia e persino di più, senza abbassare la guardia e senza cedere di fronte a nulla, comprese prove fra le più pesanti che ci sia capitato di affrontare per il bene della categoria. Il momento di buttare fuori tutto, recriminazioni magari, dubbi magari, incomprensioni magari, e tutto quanto necessita del dialogo per essere superato e per divenire l’ennesima occasione di crescita e di aggregazione”.

“E’ però non posso evitare di dire che è anche il momento – conclude il Segretario Generale del Coisp – di dire grazie. Grazie per tutto quello che è stato fatto fin qui. Grazie per tutto l’amore e la dedizione di ogni mano che ha consentito di mettere in piedi questo nostro straordinario momento di unione con un lavoro titanico e fra mille difficoltà. Grazie per ogni momento speso per il Coisp in ogni angolo del Paese. Grazie per l’enorme responsabilità che ogni Delegato si è assunto decidendo di scegliere per il futuro di tutti”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©