Cultura e tempo libero / Tv

Commenta Stampa

Intervento di De Tomasi, vicino alla Banda della Magliana

Insulti e minacce alla Sciarelli in diretta a "Chi l'ha visto"



Insulti e minacce alla Sciarelli in diretta a 'Chi l'ha visto'
17/05/2012, 10:05

ROMA - Momenti di tensione ieri sera, durante la trasmissione "Chi l'ha visto". Si stava parlando della vicenda di Emanuela Orlandi, la ragazza rapita a 15 anni nel 1983 e, tra le varie cose, il discorso è caduto sulla telefonata che sei giorni dopo il rapimento ricevette la famiglia ad opera di un certo "Mario". Individuo che poi la Procura di Roma identificò in Giuseppe De Tomasi, allora nella Banda della Magliana, più recentemente balzato agli onori delle cronache per un arresto nell'ambito di una operazione anti-usura nella capitale. Viene mandato un servizio dove si parla di questo episodio, e dove si riporta un pezzo di una precedente occasione in cui De Tomasi telefonò in trasmissione per protestare la sua innocenza.
Poi il discorso è andato avanti,ma dopo un po' la conduttrice della trasmissione Federica Sciarelli ha fatto passare in studio una telefonata, in quanto lo stesso De Tomasi aveva telefonato e, a dire della Sciarelli, aveva minacciato al centralino la conduttrice stessa. Nonostante i ripetuti inviti della conduttrice, De Tomasi non ha ripetuto le minacce, ma ha più volte insultato la Sciarelli, dicendo che le "sputava in faccia" e dicendo che si doveva vergognare perchè stanno speculando su una notizia falsa, in quanto lui non ha mai avuto a che fare col caso Orlandi.
Una telefonata molto tesa e nervosa (dall'altra parte dell'apparecchio c'era anche una donna - a giudicare dalla voce - che sosteneva le ragioni del De Tomasi) che poi la Sciarelli ha fatto sfumare.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©