Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

INTELLIGENCE: NUOVE MINACCE E TERRORISMO


INTELLIGENCE: NUOVE MINACCE E TERRORISMO
14/01/2009, 11:01

 

E’ uscito in libreria il nuovo libro della saggista Antonella Colonna Vilasi, Intelligence: Nuove minacce e terrorismo. L’autrice è al suo quindicesimo libro; ha pubblicato libri sulla mafia ed il terrorismo, è esperta di psicologia giuridica, storica, giurista, internazionalista e criminologa, inoltre svolge attività di didattica universitaria su tematiche criminologico-forensi. E’ la prima scrittrice europea ad aver pubblicato una trilogia sull’intelligence: Segreto di stato e intelligence, Intelligence, Intelligence. Nuove minacce e terrorismo. Nei prossimi giorni uscirà in Francia l’inedito L’intelligence expliquee aux enfant.
Il libro, presentato dal giudice Ferdinando Imposimato, è suddiviso in sette capitoli, L’intelligence contemporanea: le nuove minacce e le nuove sfide; il reato di terrorismo nella storia e nel diritto internazionale; brevi cenni sull’escalation del terrorismo internazionale islamista: un approccio sociologico; psicologia del terrorismo; la nascita del SISDE ora AISI; brevi cenni sulla nascita dei servizi di intelligence italiani; lo stemma dell’ AISE (ex SISMI) ed il logo dell’AISI (ex SISDE).
La pubblicazione evidenzia come, in seguito all’attacco alle Torri gemelle, si sia intensificato in maniera esponenziale il dibattito attuale sul ruolo dell’intelligence nella sicurezza delle Nazioni occidentali. L’autrice analizza quindi, dopo brevi cenni sulla storia dei servizi di intelligence italiani nei primi anni di vita dalla loro istituzione, attraverso un approccio multi-focus, il terrorismo dal punto di vista sociologico, psicologico, storico ed internazionalistico. Infatti, in quasi tutti i Paesi occidentali, seppur con diversi gradi di coinvolgimento politico, ci si è adoperati nel ridefinire priorità, compiti e ruoli degli organismi di intelligence, riformando strutture e modalità operative, aumentando la dinamicità di un settore fortemente condizionato dalla burocrazia, sviluppando nuove capacità di contrasto nei confronti degli emergenti network criminali organizzati a livello internazionale e transnazionale, elaborando delle strategie di prevenzione e gestione degli attacchi asimmetrici portati a livello globale. I moderni servizi di intelligence dovranno affrontare nuove minacce incombenti, in evidenza, tra le tante, la scarsità delle risorse idriche ed il problema energetico.
Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©