Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

"Inventori e invenzioni" alla Città della Scienza di Napoli


'Inventori e invenzioni' alla Città della Scienza di Napoli
09/04/2010, 12:04


NAPOLI - Le straordinarie invenzioni dell’uomo segnano da sempre la storia del mondo e della civiltà, cambiandone rapidamente gli usi e costumi. Incredibili lampi di genio che hanno aperto la strada al progresso e alla rivoluzione, e che oggi danno vita a creazioni che pur essendo sempre più sofisticate, riescono ad essere alla portata di tutti; oggetti che destano con la loro originalità un vivo stupore e che ai nostri avi apparirebbero delle strambe diavolerie. Dietro tutte queste grandi e piccole invenzioni ci sono loro, gli inventori. Creatività, ingegno, grande volontà, voglia di cambiare in meglio il mondo che li circonda e, perché no, anche un pizzico di stravaganza: forse queste le caratteristiche comuni di chi grazie alla propria intuizione ha cambiato il nostro modo di vivere e di essere. Ma come ha inizio la nascita di un’invenzione? Come brevettarla? A queste e ad altre domande potremo trovare risposta sabato 10 e domenica 11 aprile a Città della Scienza, dove veri inventoripresenteranno le loro creazioni e la loro personale esperienza. Sono ricercatori, studiosi, specialisti che operano in diversi ambiti, ma anche persone “comuni”, che per mestiere fanno ben altro. Si comincerà sabato 10 con l’intervento alle ore 12 di Silvio Pagliara – ingegnere elettronico e fondatore del Centro per l'Autonomia Ausilioteca Campana S.c.a.r.l. – che presenterà, nel corso dell’incontro, un sistema per il controllo dell'ambiente accessibile a persone con disabilità realizzato in collaborazione con Sael Sistemi e Automazioni Srl. Il sistema domotico sarà controllato attraverso una interfaccia bluetooth e/o attraverso un sensore di prossimità collegato ad un personal computer. Per l'evento saranno dimostrate le potenzialità del sistema su un modellino di abitazione automatizzata in scala. Domenica 11 sarà la volta invece di Francesco Sarcedoti, che con la sua azienda E-voluzione, non solo si occupa di realizzare sistemi informatici nei più svariati campi, dalle applicazioni per l’iPhone e per il nuovo iPad della Apple al Vibrometro laser, ma fornisce anche, in collaborazione con SAEL Sistemi ed Automazione, consulenza sulla realizzazione di brevetti e per la registrazione di marchi.E-voluzione si configura come società di alta tecnologia applicata all’ambito industriale, spaziale e di ricerca e vuole soddisfare le sempre maggiori esigenze di tecnologia avanzata delle industrie permettendo a quest’ultime di seguire un “percorso” innovativo in cui E-voluzionela segue e contemporaneamente la guida. Il suo intervento, in programma per le ore 11, verterà sulla presentazione della Sala Relax 5D di cui sarà proiettato anche un video dimostrativo. Lo scopo del sistema è la realizzazione di un'esperienza immersiva multisensoriale rilassante. Il sistema ricrea un ambiente con proiezioni su di uno schermo, coadiuvato da nuance di colore ottenute irradiando luce colorata, da fragranze emesse da appositi diffusori, da ventilazione forzata, da nebulizzazione di acqua e dalla diffusione di audio e musiche, il tutto sincronizzato al filmato per riprodurre perfettamente lo scenario ambientale selezionato. La temperatura all'interno può essere condizionata anch'essa rispetto allo scena visualizzata. Alcuni scenari potrebbero essere, ad esempio, dei paesaggi marini, spiagge tropicali, foreste o giungle, lande desolate, paesaggi lunari, ecc. Il sistema ha un basso costo e può essere adattato a qualsiasi ambiente. Il sistema può avere una o più sedie reclinabili, una piccola piscina o vasca ad idromassaggio e può essere installato in un locale preesistente. L'utente può avere un telecomando con cui controllare il sistema.  A conclusione del programma delle attività domenicali,infine, nel pomeriggio ospiteremo Paolo Montuori, che trascorre il suo tempo libero piegando il ferro, lavorando lo stagno e recuperando materiali di scarto per trasformarli in oggetti di diverso uso e funzione, riproponendo a livello modellistico macchine e strumentazioni che hanno segnato il progresso scientifico e tecnologico dell’uomo. Nella nostra Officina anche i piccoli potranno essere inventori per un giorno, provando a costruire il loro primo giocattolo fai-da-te e due strumenti che indicano la direzione delle nuvole e del vento: il nuvoloscopio e l’anemometro.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©