Cultura e tempo libero / Enogastronomia

Commenta Stampa

Italia e Olanda insieme in passerella per le Giornate Gastronomiche Sorrentine


Italia e Olanda insieme in passerella per le Giornate Gastronomiche Sorrentine
27/11/2012, 11:23

Sorrento – Due donne, due stiliste, due interpreti originali dell'eleganza e dell'alta moda. Sfileranno insieme, a Sorrento, in occasione della IX edizione delle Giornate GastronomicheSorrentine, Giada Curti, la haute couturière romana che, con sue creazioni, ha conquistato i più eleganti mercati italiani e stranieri, e l'olandese Conny Groenewegen, giovane stilista che, negli ultimi anni, ha lavorato con stilisti come Alexander Van Slobbe, Yoshiki Hishinuma e collaborato con il famoso collettivo Droog Design.

Cifra stilistica della Curti sono gli abiti gioiello, realizzati in tessuti pregiati impreziositi da decorazioni in swarovski e pietre preziose; mentre la Groenewegen si muove soprattutto nell'ambito delle creazioni in maglieria, fondendo il lavoro manuale tradizionale con le ultime tecnologie nel campo della produzione.

A Sorrento, per celebrare l'ospitalità che, quest'anno, le Giornate Gastronomiche riservano all'Olanda, le loro creazioni si affiancheranno sul cat walk dell'Hilton Sorrento Palace, la sera del 1° dicembre.

E se le proposte della Curti sono ispirate all'arte circense e fanno parte della collezione “La Reine du Cirque”, la Groenewegen porterà in passerella il totally white di “Avalanche”.

Entrambe le stiliste sanno conciliare la raffinatezza delle loro creazioni con un'idea di femminilità nient'affatto leziosa. Anche questo aspetto il linea con uno dei temi portanti della IX edizione della manifestazione voluta da Stefano e Sergio Massa, dell'azienda “Villa Massa” e, cioè, la centralità del ruolo femminile nel superamento della crisi economica e nell'evoluzione dei costumi.

Così la Curti, recentemente, ha voluto veicolare, attraverso la moda, un importante messaggio sociale, portando in passerella un abito-denuncia in tulle di seta su cui spiccano, ricamate con swarovski, ça va sans dire, le cifre dell'articolo 612 bis, che condanna le molestie rivolte alle vittime perseguitate da amori violenti. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©