Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

Joe Jackson vuole sfruttare dopo il figlio anche i nipoti


Joe Jackson vuole sfruttare dopo il figlio anche i nipoti
13/07/2009, 14:07

Joseph Jackson, padre di Michael, deve essere una persona che definire avida è poco, a giudicare da quello che si legge. Lo stesso Michael aveva detto che il padre aveva esercitato tante e tali pressioni su di lui, per farlo cantare, che lui ne aveva paura, fino a vomitare. E anche gli altri figli, erano stati costretti a creare i Jackson Five. Certo, alla lunga l'idea è stata grandiosa, visto che ne è nato un cantante entrato nella storia. Ma le eccessive pressioni crearono una situazione di tensione e difficoltà tra i fratelli.
Ebbene oggi Joseph Jackson intende riprovarci. Ma questa volta con i nipoti: creare un "Jackson Three" con Prince Michael, 12 anni; Paris, 11 anni; Prince Michael II "Blanket", 7 anni. Cosa che ha scatenato le ire del resto della famiglia, al punto che la moglie Kathleen si sta organizzando con l'ex moglie di Michael, Deborah Rowe, per un accordo che escluda il nonno. Per ora dovrebbe essere una divisione basata sul mantenimento dei bambini a cura della nonna, mentre la madre avrebbe il diritto a vederli regolarmente. E probabilmente si accorderanno anche a cosa fare nel caso in cui la signora Kathleen dovesse mancare.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©