Cultura e tempo libero / Musica

Commenta Stampa

John McLaughlin chiude la diciannovesima edizione del Teano Jazz Festival


John McLaughlin chiude  la diciannovesima edizione del Teano Jazz Festival
23/07/2011, 09:07

Chiude stasera la diciannovesima edizione di Teano Jazz, che, alle ore 20,30 all’Auditorium diocesano (400 posti a sedere) ospita John McLaughlin and the 4th dimension, la nuova avventura musicale del musicista inglese, considerato uno tra i maggiori chitarristi viventi.

John McLaughlin è uno dei personaggi più eclettici dell’intero panorama musicale mondiale, durante la sua lunghissima carriera, ha sempre dimostrando grandissima passione per la contaminazione e la sperimentazione. Chitarrista dalla tecnica sopraffina, può vantare collaborazioni con i più grandi musicisti in ambito jazz, rock e fusion: Chick Corea, Tony Williams, Vinnie Colaiuta, Jeff Beck, Billy Cobham, Carlos Santana, Al Di Meola, Bill Evans, Paco De Lucia sono solo alcuni tra i nomi più importanti con cui ha lavorato ma, probabilmente, la sua più grande fortuna ed ispirazione è stato il grande Miles Davis. Dotato di ottima tecnica, si è spesso contraddistinto per sperimentazioni musicali influenzate dalle musiche di origine orientale e dallo stile fusion, ma anche per aver sviluppato negli anni un modo di suonare con un proprio stile molto singolare. Un libro pubblicato recentemente Power, Passion and Beauty: The Story of the Legendary Mahavishnu Orchestra racconta la sua vita e quella relativa al gruppo Mahavishnu Orchestra.

Nato a Doncaster, in Inghilterra, il 4 gennaio del 1942, inizia a suonare la chitarra all'età di undici anni attirato dallo swing e dal blues, ma fu anche il flamenco ad attirarlo per la sua immediatezza. Dopo le prime esperienze in sala di registrazione negli anni settanta, è a New York dove partecipa alle sessioni di In a Silent Way e Bitches Brew di Miles Davis.

Miles Davis aveva però notato che McLaughlin e Cobham erano maturi e pronti per iniziare il loro successo individuale:"Hey John è ora che cominci a pensare al tuo gruppo." Dal 1971 al 1973 suona con la sua band in cui è presente il potente ed innovativo batterista Billy Cobham, la Mahavishnu Orchestra, per poi riformarla nel biennio 1974/1975 con la collaborazione del violinista Jean-Luc Ponty. In questo periodo vengono creati i capolavori Inner Mounting Flame e Birds of Fire ed è anche da ricordare l'album Between Nothingness and Eternity.Nel 1974 fondò inoltre la band di World music Shakti.

Tra i suoi album più conosciuti sono da citare Extrapolation, My Goals Beyond, disco acustico con influenze indiane, Handful of Beauty, con gli Shakti, uno dei primi esempi di World Music, Love devotion surrender in coppia con Carlos Santana, pubblicato nel 1973, che contiene un'interessante rivisitazione di A love supreme di John Coltrane, ma sopratuttio il live Friday night in San Francisco, con i chitarristi Paco de Lucia e Al Di Meola nel 1981, pietra milaire del chitarrismo

The 4th Dimension è il suo più recente progetto. Con lui sul palco a Teano, un bassista formidabile come Etienne Mbappé che ha suonato anche con Ray Charles, e da due batteristi: Ranjit Barot e Gary Husband, anche alle tastiere. Il gruppo ha pubblicato recentemente l’album To The One, il risultato di un felice e produttivo incontro di culture differenti..

L’ingresso costa 20 euro. Info allo 0823885354 e sul sito ufficiale: www.teanojazz.org

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©