Cultura e tempo libero / Teatro

Commenta Stampa

Nello spazio di Materdei il testo di Maurizio De Giovanni

"Juve-Napoli 1-3 La presa di Torino" al Teatro Bolivar con Peppe Miale per la regia di Massimo De Matteo


'Juve-Napoli 1-3 La presa di Torino' al Teatro Bolivar con Peppe Miale per la regia di Massimo De Matteo
23/11/2012, 10:55

"Quella domenica del 9 novembre 1986, erano ormai ventinove anni che la squadra del Napoli non vinceva a Torino contro la Juve. Le due squadre erano appaiate in testa  e nel cuore dei tifosi napoletani ancora bruciava il ricordo della gara del 6 aprile 1975, quando un malefico destro di Altafini ( poi diventato “core ‘ngrato’”) distrusse i sogni di gloria della compagine di Vinicio.  Il destino però ed il calore della passione dei seguaci del “Ciuccio” che rendevano finalmente realtà le decennali speranze, vollero che quella stessa domenica, stavolta, si trasformasse nella fine di un terribile sortilegio e nell’inizio dell’ultimo rettilineo verso il primo storico scudetto. Infatti, il primo temuto goal juventino favorito da un errore del portiere  Garella  e messo a segno dal danese Laudrup, diede inconsapevolmente il via ad una vera e propria  marcia trionfale per il Napoli che prima pareggiò con Ferrario, poi passò in vantaggio con Giordano grazie ad un’azione partita dal mitico Diego Armando e poi portò a tre le sue reti con Volpecina  sancendo il risultato finale che recitava Juve Napoli 1-3. Lo stesso risultato che oggi, a tanti anni di  distanza, dopo aver ispirato lo scrittore Maurizio De Giovanni per un suo formidabile racconto breve, è diventato, grazie al regista Massimo De Matteo ed all’attore Peppe Miale, l’ asse portante di quello che si può tranquillamente definire un lavoro teatrale “cult”.  In scena da fino a domenica 25, nel  Teatro Bolivar, lo storicizzato spazio di Meterdei,  “Juventus-Napoli 1-3” ovvero “La presa di Torino”-  racconterà, nuovamente, attraverso l’accesa interpretazione di Miale quell’indimenticabile giornata, quando tutta la città di Napoli accompagnò con l’anima la sua squadra ed il suo eroe Maradona verso l’indimenticabile impresa".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©