Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

La fiaba diventa realtà e fa impazzire il mondo

Kate e William: Oggi sposi

Cerimonia perfetta per il matrimonio dell'anno

Kate e William: Oggi sposi
29/04/2011, 15:04

Il giorno tanto atteso, quello delle nozze reali tra il Principe William e Catherine Middleton è finalmente arrivato. Davanti agli occhi di milioni  di persone, tra invitati, cittadini di Londra e cittadini di tutto il mondo, i due si sono detti il fatidico si, travolti dall’amore mai dubitato e che li lega da ben otto anni. Possiamo immaginare la difficoltà di quel momento nel cercare di rimanere se stessi e naturali sapendo di essere osservati e analizzati in ogni minimo gesto dagli obiettivi di fotografi e televisioni non ch’è dalla famiglia reale di Will, eppure loro  ci sono riusciti. L’espressione di “Kate” all’arrivo in chiesa mostrava un sorriso smagliante, sincero, impossibile da trattenere. Un momento di pura magia, reso tale non solo dalla tanta bellezza ed eleganza innata della giovane ma anche dagli sguardi ricambiati del principe rivolti alla sua amata e dal labiale, rubato dalle telecamere, che diceva : I love you, you look beatiful, nel momento dell’arrivo dell’amata.
E così che sull'altare di Westminster, prima William e poi Kate si sono giurati amore eterno, pronunciando l’uno all’altro quel “I Will” così sussurrato e silenzioso ma allo stesso tempo deciso. È stato Rowan Williams, l'arcivescovo, capo spirituale della Chiesa anglicana, che ha celebrato le nozze e che dopo aver invitato il principe a far indossare la fede alla moglie Kate, li ha  dichiararli “Man and Wife”.
In quei minuti, durati un’eternità milioni di persone hanno sognato con loro. Come dargli torto. Oggi dove ipocrisia, fama e voglia di potere invadono la nostra vita, il matrimonio di William e Kate appare come una vera e propria fiaba moderna. Lui principe, affascinante, figlio della principessa Lady Diana amatissima e scomparsa nel 1997,  destinato a diventare re d’Inghilterra si innamora di Catherina Middleton, ragazza borghese, plebea, figlia di una hostess e di un steward della British Airways, dalla bellezza indubbia, talentuosa e già amata da tutti i londinesi proprio come lo era un tempo Lady D.
Bellissima, avvolta nel suo abito nuziale, Kate ha stregato i presenti con il suo volto angelico e quell’abito avorio, semplice, pudico e con una leggera scollatura che richiama la forma di una goccia e che riporta alla memoria quello di un’altra principessa, anche lei del popolo e scomparsa, Grace Kelly. È a lei infatti che la disegnatrice dell’abito Sarah Burton, un allieva di Alexander Mc Queen si è ispirata. Un leggero velo, non troppo lungo le copriva il volto, sotto una piccola coroncina e i capelli lunghi portati sciolti. Maniche di pizzo le coprivano le spalle e come gioielli solo due orecchini, a forma di goccia.
Se qualcuno aspettava questo giorno per vederla alla prova in veste di principessa, non ci sono stati dubbi, Kate l’ha superata senza nessuna difficoltà. Il principe William è in uniforme di gala rossa dell'Air Force, simbolo del suo ruolo come pilota di elicotteri e che sarà il suo lavoro fino al giorno della proclamazione. Presenti anche il fratello Harry, anch’egli in uniforme militare da gala ma di colore blu, la regina Elisabetta, in abito e cappellino giallo,il principe Filippo e il principe Carlo e Camilla( vestita in bianco) e dall’altro versante della chiesa il signor Middleton in tight, Carole Middleton, la madre della sposa, in bianco ed ancora dietro la sposa a sorreggerle lo strascico,sua sorella minore Philippa, anche lei splendida in un lungo e fasciato abito crema.
Sotto le note "Jerusalem",suonato dall’organo di Westminster, gli sposi si allontano, sfilando sull’interminabile tappeto rosso e salgono sulla carrozza reale, che come ogni fiaba   li porta via, tra i pensieri della gente e di chi come loro sperano in un lieto fine.

Commenta Stampa
di Alessia Tritone
Riproduzione riservata ©