Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Da nord a sud i CC spengono 197 candeline

L' Italia festeggia i 197 anni dei Carabinieri

Reparti schierati alla presenza del Capo dello Stato

L' Italia festeggia i 197 anni dei Carabinieri
06/06/2011, 10:06

ROMA - Oggi l’Italia festeggia un compleanno di tutto rispetto: il 197° della fondazione dell’ Arma dei Carabinieri, con solenni manifestazioni nelle maggiori città dello Stivale.Si celebra un doveroso tributo a questi uomini, che quotidianamente sono impegnati sul nostro territorio a difesa della legalità, e non solo ma anche nelle vari missioni di "Pace" all' estero, dove presenziano per tutelare e garantire la Democrazia, anche mettendo a rischio la propria vita come la cronaca e la storia di queste missioni ci insegna. Un esempio per tutti, quello in qui l'Arma dei Carabinieri pagò il tributo di sangue più alto e tutto in una sola volta: Nasiriyya 12 novembre 2003. Ma tornando alla ricorrenza del 197°, chiaramente i festeggiamenti più importanti non potevano che essere nella Capitale, infatti è a Piazza di Siena che al cospetto del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, del Presidente del Consiglio dei Ministri, On. Silvio Berlusconi, del Ministro della Difesa, On. Ignazio La Russa, accompagnato dal Capo di Stato Maggiore della Difesa, Generale Biagio Abrate, e dal Comandante Generale dell'Arma dei Carabinieri Leonardo Gallitelli, che si daranno inizio ai festeggiamenti solenni per i 197 anni dell’ Arma. Tutto ciò avverrà intorno alle 19.30 circa, quando ci sarà lo schieramento di tre Reggimenti di formazione rappresentativi di tutte le componenti dell'Arma,che verranno passati in rassegna dal Capo dello Stato, a seguire ci sarà l’ intervento del ministro della difesa con la consegna delle Onorificenze ai Carabinieri maggiormente distintisi nell'attività di servizio e del "Premio Annuale" a cinque Comandanti di Stazione. A concludere i festeggiamenti ci sarà, appena saranno defluiti i Reparti in schieramento, lo Storico Carosello Equestre, eseguito dal 4° Reggimento Carabinieri a Cavallo che rievocherà l'epica "Carica di Pastrengo" del 1848; in fine gli Onori al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano chiuderanno ufficialmente i festeggiamenti. Anche Napoli non è da meno nel festeggiare i suoi Carabinieri, infatti fin da sabato scorso, in Piazza del Plebiscito, fervevano i preparativi e le prove per oggi, quando a metà mattinata, alla presenza delle più alte cariche istituzionali del capoluogo Campano, il Comandante Interregionale Carabinieri "Ogaden", Generale di Corpo D'Armata Maurizio Scoppa, passerà in rassegna il reparto in armi, poi dopo un breve discorso commemorativo passerà alla consegna delle onorificenze ai militari dell’ Arma, che in maniera particolare si sono distinti per il loro operato nell’ ultimo anno di servizio. Il finale è affidato alla Fanfara del 10° Battaglione Carabinieri "Campania" che dopo la loro esibizione in Piazza sfileranno per via Chiai, sempre al suono dei loro ottoni, per poi raggiungere Piazza Dei Martiri dove terranno un concerto. Anche i festeggiamenti dei 197 anni dell’ Arma dei Carabinieri, che si svolgeranno in tutto lo Stivale, rientrano, quest’anno, nel programma dei festeggiamenti dei 150 della nostra Repubblica.

Commenta Stampa
di Antonio Sarracino
Riproduzione riservata ©