Cultura e tempo libero / Musica

Commenta Stampa

La band Erlebnis al Klab Kontest del Kestè


La band Erlebnis al Klab Kontest del Kestè
29/03/2010, 11:03

Mercoledì 31 marzo 2010 l’appuntamento Klab Kontest live è con gli Erlebnis, collettivo partenopeo formato da Francesco Chianese (batteria), Simona Uccella (basso), Sandro Perone (chitarra), Peppe Vicidomini (chitarra).

L’idea originaria è dei due chitarristi Sandro e Peppe, amici di lunga data, e si perde nel tempo. Nel 2004 si aggiunge Francesco e, nel 2009, Simona completa la line-up definitiva, dopo l’avvicendamento di diversi bassisti.

Negli anni il progetto acquisisce una dimensione esclusivamente strumentale e le sonorità si fanno più definite. Il post-rock degli esordi si arricchisce d'influenze new wave, noise, shoegaze, math rock.

Erlebnis nasce dal tentativo di immortalare l’idea e il momento. Non sempre le idee sono frutto di una riflessione, poichè alcune di esse sembrano nascere all’improvviso e spontaneamente.

Esistono sotto la pelle a lungo, ma diventano tali solo nell'istante in cui vengono fuori. Erlebnis è la percezione di un attimo, la bruciante sensazione di un momento, una cosa che nasce spontanea e si distrugge in pochi secondi.

La parola significa "esperienza", esperienza vissuta, che si esaurisce immediatamente, impossibile da afferrare, da tenere con sé, da conservare. Erlebnis è luogo più autentico e incontaminato della coscienza, scriveva il filosofo tedesco Edmund Husserl, è fluire della coscienza allo stato puro.

La band ha prodotto un demo nel 2008 e ora è al lavoro su un EP che vedrà luce, tra l'estate e l’autunno prossimi.

Intanto, continua a riprodursi nella sua instancabile attività dal vivo. Tra i posti che hanno ospitato le loro performances, ci sono il Mamamu di Napoli, lo Shakti di Pomigliano, l'Ex-Canapificio e il Sud di Caserta, il festival A world of Peace di Villaricca e, dopo la tappa partenopea al Kestè, il B-Side di Cosenza e il Kingston di Caserta,.

Ulteriori informazioni e ascolto dei brani su www.myspace.com/erlebnislive

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©