Cultura e tempo libero / Cinema

Commenta Stampa

L'attrice ha recitato in "Une etè brulant'

La Bellucci musa luminosa di Garrell

Il film è stato presentato alla Mostra di Venezia

La Bellucci musa luminosa di Garrell
28/09/2011, 19:09

PARIGI - Monica Bellucci è la «bella smarrita» e la «musa luminosa» del film di Philippe Garrel, 'Une etè brulant', presentato all'ultima Mostra del cinema di Venezia e da oggi nelle sale di Francia, secondo il quotidiano Liberation che dedica all'attrice italiana un richiamo in prima pagina e la copertina dell'inserto speciale cinema oltre a una lunga intervista. Secondo la Bellucci, Garrel «lavora molto bene con l'italianità, il suo rapporto con il desiderio, la sensualità, il peccato, la Chiesa» ed è un «modello di libertà». «Ci sono alcuni temi fondamentali che non lo abbandonano - spiega l'attrice - l'arte, la politica e l'amore». Riguardo alla polemica sulla sua scena di nudo nel film la Bellucci spiega che «è una sequenza che dura un pò più di quello che ci si attende» ed è questo che determina l'effetto «di bello e di fastidioso». E ancora: «La si guarda e si è affascinati e imbarazzati al contempo. Mi chiedo se non sia questo il vero motivo della polemica piuttosto che la nudità in sè». 

Commenta Stampa
di Saverio Duchesca
Riproduzione riservata ©