Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

LA CAMERA DI COMMERCIO DI NAPOLI DIVENTA SOCIO FONDATORE DEL FORUM DELLE CULTURE


LA CAMERA DI COMMERCIO DI NAPOLI DIVENTA SOCIO FONDATORE DEL FORUM DELLE CULTURE
12/09/2008, 10:09

Audizione in Commissione Cultura per il presidente della Camera di Commercio Gaetano Cola sulla disponibilità a ricoprire il ruolo di socio fondatore del Forum delle Culture, così come proposto tra i primi dai consiglieri Schifone e Fiola.

Il presidente Pasquale Sannino in apertura ha ricostruito il lavoro fin qui svolto dalla Commissione sull’argomento.
“La proposta di delibera – ha detto l’assessore alla Cultura Oddati – prevede tre soli soci fondatori e cioè le  istituzioni territoriali locali, Regione, Comune e Provincia, oltre al Governo nazionale, proprio per la natura particolare dell’evento.”
Oddati ha poi chiarito che la Camera di Commercio collabora già dall’inizio in maniera strettissima con l’Amministrazione, in qualità di componente del comitato operativo e della Consulta generale del Forum, auspicandone la partecipazione alla vita della Fondazione in qualità di socio sostenitore, ruolo che ne esalterebbe il ruolo tecnico operativo.
Il presidente Gaetano Cola, ringraziando per l’invito avanzato da diverse forze politiche ad entrare nella Fondazione in qualità di socio fondatore, ha ribadito la volontà di piena disponibilità a partecipare alla costruzione di un evento capace di fornire un enorme ricaduta di immagine alla città, dandole l’opportunità, come avvenuto a Barcellona, di operare profonde trasformazioni infrastrutturali che la riportino al ruolo di capitale d’Europa.
Nessuna preclusione, quindi, ad entrare nel novero dei fondatori, laddove venga deciso, ma interesse fondamentale a lavorare nel concreto, sotto qualsiasi forma, affinchè l’occasione non venga sprecata.
“Il Governo centrale – ha ricordato Cola – deve dare subito una risposta immediata sulla natura di grande evento del Forum”.
Nei successivi interventi i consiglieri Mastranzo, La Mura, Schifone e Verde hanno tra l’altro ribadito la volontà di allargare il fronte dei soci fondatori, preannunciando la presentazione di una serie di emendamenti in tal senso ed i consiglieri D’Esposito, Lupo, Venanzoni e Carotenuto hanno sottolineato la chiarezza espressa sul punto dall’Amministrazione, invitando ad una valutazione su questo e su altri punti chiave della delibera da parte della Commissione e quindi del Consiglio. Ringraziamenti alla disponibilità di Cola sono venuti anche dal consigliere Monaco, mentre il presidente Sannino ha ricordato i prossimi impegni della Commissione sulla delibera in vista della seduta consiliare del 24 settembre.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©