Cultura e tempo libero / Teatro

Commenta Stampa

La compagnia di Teatrodanza Movimentoinactor al Teatro Area Nord con "DUETTI SULL'IDENTITA'"


La compagnia di Teatrodanza Movimentoinactor al Teatro Area Nord con 'DUETTI SULL'IDENTITA''
23/04/2012, 16:04

Dopo il successo ottenuto con lo spettacolo “Pina…ma perché Napoli no!”, presentato lo scorso marzo, ritorna a Napoli Movimentoinactor Teatrodanza/Consorzio Coreografi Danza d’Autore, la compagnia di danza che ha residenza coreografica presso la Fondazione Teatro di Pisa e diretta dalla coreografa napoletana Flavia Bucciero.
Sabato 28 (ore 20:30) e domenica 29 aprile (ore 18), al Teatro Area Nord, la compagnia presenterà “Duetti sull’Identità”. Lo spettacolo (coproduzione del Consorzio Con.Cor.D.A e del Ministero per i Beni e le Attività Culturali) già presentato in varie rassegne e festival nazionali e internazionali, si compone di due parti. La prima parte è rappresentata da “Mozartanz-Le Sorelle”, costruito sul quintetto per clarinetto e archi in La maggiore K 581 Stadlerquintett di W. A. Mozart. Sulla trama della musica di Mozart si sviluppa il rapporto amore-odio fra due giovani donne tra giochi, competizioni, dispetti. A risolvere il conflitto tra le due sorelle, interverrà la madre, figura super partes, tanto amorevole quanto surreale. Protagoniste, oltre la stessa Bucciero nei panni della madre, Sabrina Davini e Silvia Franci.
La seconda parte, “Satie-Le Serve”, è liberamente ispirata a « Le Serve » di J.Genet. Claire e Solange, due cameriere, in un gioco di specchi e di identità che continuamente si scambiano e si sovrappongono, sono consumate e frustrate dal rituale che le spinge, quotidianamente, a imitare la padrona e a inscenare il tentativo, sempre interrotto, dell’uccisione di Madame. Si allenano per compiere l’assassinio nella realtà, ma quando giunge, in carne ed ossa, la Signora (messa a conoscenza dalle serve della scarcerazione del suo amante) il tentativo di omicidio fallisce .
A sostenere questa versione coreografica (che necessariamente sorvola su alcuni elementi dell’opera di Genet che non si prestano al linguaggio della danza e altri li modifica) è la musica, a volte ironica, a volte tragica e inquietante, a volte morbida e sinuosa di Erik Satie, che rivela interessanti analogie con le atmosfere create dal drammaturgo francese e che lo spettacolo vuole mettere in luce.
Protagonisti della seconda parte sono, invece, due uomini: Franco Corsi (Claire), Cristian Ponzi (Solange) e la Bucciero interprete di Madame.
Regia e coreografia di “Duetti sull’Identità” sono di Flavia Bucciero, l’idea scenografica e il disegno luci sono di Riccardo Tonelli, i costumi di Lucia Castellana.
Sono previste speciali riduzioni sui biglietti per il giorno 29, Giornata Internazionale della Danza.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©