Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

LA CUCINA ITALIANA È BEN RAPPRESENTATA IN TUTTE LE REGIONI, QUESTO IL DATO EMERSO AL CONCORSO GASTRONOMICO “LITORALE FLEGREO 2008


.

LA CUCINA ITALIANA È BEN RAPPRESENTATA IN TUTTE LE REGIONI, QUESTO  IL DATO EMERSO AL CONCORSO GASTRONOMICO “LITORALE FLEGREO 2008
06/11/2008, 11:11

 

Dal sud al nord passando per le isole, questo il verdetto sulla qualità della cucina italiana alla serata conclusiva del concorso internazionale gastronomico “Litorale Flegreo nel Mondo 2008”, l’evento organizzato dalla Holding Studio di Aldo Foggia. Nelle tre sezioni in gara i premi sono stati assegnati agli chef che hanno rappresentato 5 Province italiane e 3 Comuni,al complesso turistico Il Gabbiano vittorie per gli chef di Nuoro, Pesaro e Urbino, Crotone, le piazze d’onore ai colleghi di Parma e Matera. Mentre i vini delle locali cantine Babbo hanno accompagnato le pietanze
 
Nella sezione “Tecnica”, che assegna il riconoscimento di miglior chef indicato da una giuria di specialisti del mondo della gastronomia, lo chef nuorese Battistino Menneas, schierato per il Comune di Nuoro, ha trionfato precedendo il collega emiliano Aristide Lupini che rappresentava la Provincia di Parma. Il cuoco sardo ha convinto la giuria grazie ad un piatto a base di carne “Filetto di manzo brasato al Cannonau”.
 
Nel segmento “Vedi e Vota”, dove gli ospiti del complesso Il Gabbiano hanno giudicato la preparazione estetica della portata, la vittoria è andata al cuoco della Provincia di Crotone Elisabetta Cariati grazie all’esposizione di un secondo piatto: “Capretto cipolle e patate”.
 Nella sezione “Gradimento”, sempre giudicato dai trecento ospiti, ha trionfato lo chef Lorenzo Vedovi in rappresentanza della Provincia di Pesaro e Urbino ancora con un primo piatto a base di pane raffermo: “Panzanella con ciauscolo, formaggio di fossa di Talamella e sapa”, seconda piazza, sempre nella sezione “Gradimento” al materano Mario Di Muro che, dopo due vittorie assolute nelle passate edizioni 2006 e 2007, scende al secondo gradino del podio culinario.
 
Dunque saranno loro gli chef che nell’edizione 2009, unitamente ai primi due di ogni sezione delle serate svolte, scenderanno in competizione ai fornelli per ricevere la fascia di miglior chef assoluto, così come previsto dal regolamento del concorso gastronomico internazionale “Litorale Flegreo nel Mondo”.
 
Ma ad essere premiato è stato anche l’organizzatore della kermesse Aldo Foggia che ha ricevuto i riconoscimenti del console Americano William Howard: “Le iniziative in campo enogastronomico e culinario possano sicuramente avere un effetto trainante sui turisti provenienti dal mio paese. In particolare, l’iniziativa “Litorale Flegreo nel mondo” ha avuto il grande pregio di far conoscere agli stranieri, attraverso la gastronomia, un’area affascinante come quella flegrea” e dell’assessora Giovanna MartanoIn qualità di Assessora al Turismo della Provincia di Napoli, e come componente della cabina di regia, ritengo che la scelta di puntare l’attenzione sui Saperi e i Sapori dei cinque comuni coinvolti rappresenti un contributo nuovo, concreto e interessante alla valorizzazione di questo patrimonio” e non ultimo dal presidente ConfocommercioCampaniaMaurizio Maddaloni: “L’evento realizzato con passione da Aldo Foggia si trasforma in un formidabile strumento di diffusione delle eccellenze del territorio grazie all’enogastronomia che si sposa con la promozione turistica e la valorizzazione dell’immenso giacimento archeologico flegreo”.  I programmi del prossimo anno prevedono, secondo quanto dichiarato dal funzionario Alberto Caronte dell’assessorato Agricoltura ed Attività Produttive della Regione Campania anche un salone di prodotti gastronomici territoriali da affiancare all’evento.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©