Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

La dodicesima edizione di BMW Motorrad Days


La dodicesima edizione di BMW Motorrad Days
24/07/2012, 15:30

Monaco/Garmisch-Partenkirchen. La dodicesima edizione di BMW Motorrad Days, che si è svolta dal 6 all’8 luglio, grazie a tempo splendido e ad un ricchissimo programma di spettacoli, esibizioni e musica dal vivo, ha visto nel week end 35.000 visitatori da ogni parte del mondo.


Visitatori da ogni angolo del mondo

In viaggio con o senza moto, gli appassionati sono arrivati non solo dalla Germania e dai paesi confinanti, ma da ogni parte del pianeta.

Dai lontani Stati Uniti ma anche dalla vicinissima Slovenia. Infatti un motociclista sloveno ha impiegato 3 anni di viaggio intorno al mondo, attraversando 123 paesi e sei continenti, prima di arrivare a Garmisch-Partenkirchen.

Due centauri dall’Australia sulla loro BMW e due da Taiwan, giunti ai Motorrad Days dopo un viaggio lungo e avventuroso.

Anche i rappresentanti di un Club BMW della Malaysia sono arrivati in sella alle loro moto.

Sabato finalmente il nuovo record! Mai prima di allora nelle dodici edizioni precedenti si era registrato tale afflusso.

Programma fittissimo anche per questa edizione. Nell’area centrale si sono alternati il team Upforce dell’FMX con uno spettacolo di freestyle e Chris Pfeiffer.

Lukas Weis, Frantisek Maca e Samuele Dottori hanno sfidato le leggi della fisica con una serie di “flintstone”, “heelclicker” e “backflip”, Weiss ed i suoi amici hanno disegnato evoluzioni aeree che hanno entusiasmato gli spettatori.

La leggenda degli stuntmen, Chris Pfeiffer, quattro volte campione del mondo di Stunt Riding, è stata la vera attrazione di Garmisch-Partenkirchen. A bordo della sua BMW F 800 R ha offerto, ancora una volta, uno spettacolo che ha esaltato gli spettatori con nuovi numeri appositamente studiati per l’evento. Pfeiffer questa volta ha voluto stupire tutti esibendosi anche sulla nuova BMW K 1600 GT.

Oltre alla popolare Classic Parade che si è svolta nella giornata di venerdì, BMW Classic ha esposto alcuni gioielli storici a simboleggiare l’evoluzione del motore boxer di BMW Motorrad.

Inoltre era possibile testare sia le moto che i nuovi Maxi-Scooter BMW e le ultime novità off-road di  Husqvarna. Prove, test su strada e fuoristrada sui 10.000 metri quadrati dell’area Enduro di Hausberg, per un totale di oltre 2.200 test.

Ai BMW Motorrad Days sono intervenuti, per incontrare i fan dell’Elica bianco blu, gli “alfieri” del Team BMW Motorrad Motorsport, Marco Melandri e Leon Haslam, i piloti del BMW Motorrad Italia GoldBet SBK Team Ayrton Badovini e Michel Fabrizio, i piloti impegnati nella Superstock 1000, Sylvain Barrier, attuale leader del campionato, e Lorenzo Baroni.

Musica fino a notte fonda, venerdì sera. “Gerry & Gary” hanno regalato un’atmosfera divertente e rilassante nel tendone facendo ballare gli oltre 4.000 ospiti, mentre sabato sera “Blechblosn” ha trascinato la folla. Musica live nell’US Lodge con “Los Gringos” e con “Zündstoff” che si è esibito venerdì. Sabato è stata la volta di “Dreirad”.


Il BMW Group

Il BMW Group, con i marchi BMW, MINI, Husqvarna Motorcycles e Rolls-Royce, è uno dei costruttori di automobili e motociclette di maggior successo nel mondo. Essendo un’azienda globale, il BMW Group dispone di 29 stabilimenti di produzione dislocati in 14 paesi e di una rete di vendita diffusa in più di 140 nazioni.

Il BMW Group ha raggiunto nel 2011 volumi di vendita di 1,67 milioni di automobili e oltre 113.000 motociclette nel mondo. I profitti lordi per il 2011 sono stati di 7,38 miliardi di Euro, il fatturato è stato di 68,82 miliardi di Euro. La forza lavoro del BMW Group al 31 dicembre 2011 era di circa 100.000 associati.

Il successo del BMW Group è fondato su una visione responsabile e di lungo periodo. Per questo motivo, l’azienda ha sempre adottato una filosofia fondata sulla eco-compatibilità e sulla sostenibilità all’interno dell’intera catena di valore, includendo la responsabilità sui prodotti e un chiaro impegno nell’utilizzo responsabile delle risorse. In virtù di questo impegno, negli ultimi sette anni, il BMW Group è stato riconosciuto come leader di settore nel Dow Jones Sustainability Index.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©