Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Napoli, la mostra evento inaugurata il 22 aprile

La Fondazione Mondragone presenta "Rivelazioni Barocche"


.

La Fondazione Mondragone presenta 'Rivelazioni Barocche'
22/04/2010, 17:04

NAPOLI – Studio approfondito, padronanza della tecnica e lavoro minuzioso, tutto volto a suscitare meraviglia, stupore e curiosità, questa è l’essenza profonda del Barocco, una combinazione di regole e fantasia, canone e creatività. Un tuffo nel passato, quello che offre il Museo del Tessile e dell'Abbigliamento "Elena Aldobrandini" di Napoli, dove è in corso la mostra dal titolo “Rivelazioni Barocche”, una sperimentazione che incarna a pieno lo spirito di questo periodo, grazie ad un attento lavoro messo a punto dal Laboratorio di costume della Fondazione Mondragone presieduta da Giulia Parente.

La manifestazione, che è stata realizzata con fondi europei (Por Fesr Campania 2007-2013) dalla Regione Campania (assessorato al Turismo) è affidata per l’organizzazione all’Ente Provinciale per il Turismo di Napoli. "La mostra Rivelazioni Barocche - commenta Dario Scalabrini, Amministratore dell'Ente per il turismo di Napoli - è un evento di elevato spessore che contribuisce al rilancio turistico - culturale della città di Napoli in un momento in cui vi si registrano molte presenze di turisti. Come Ente provinciale per il Turismo abbiamo lavorato in sinergia con la Fondazione Mondragone, che da sempre è impegnata nella valorizzazione del tessile e del costume."
"Questa mostra per la sua complessità - sottolinea Ida Fornario, Direttrice del Museo del Tessile e dell'Abbigliamento "Elena Aldobrandini"- è dimostrazione delle grandi potenzialità della nostra realtà museale e testimonianza allo stesso tempo del suo ruolo sempre più incisivo di attrattore culturale".

In occasione della Settimana della Cultura nei giorni 23, 24 e 25 Aprile 2010 la mostra e l'annesso museo saranno visitabili dalle h. 9.30 alle h. 20.00.
La mostra resterà aperta sino al 2 Giugno (ma una proroga è già assicurata) 2010 con i seguenti orari: Lun.- Ven. 9,30-13,00 - 15,00-17,00 Sab. 9,30-13,00. L'ingresso è gratuito.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©