Cultura e tempo libero / Clubbing

Commenta Stampa

La Janara, favole antiche e fattucchierie al Blonde Cafè di Napoli


La Janara, favole antiche e fattucchierie al Blonde Cafè di Napoli
22/02/2011, 11:02

Fattucchierie, villanelle ed altri riti magici, sono ingredienti indispensabili per venerdi 25 febbraio al Blonde Cafè (Via Chiatamone 6, Napoli), dalle ore 21,30...è la notte della Janara, interpretata da Tiziana Tirrito, attrice e cantante, accompagnata dal chitarrista e voce Enrico Angelini, in uno spettacolo cantato e recitato tra il pubblico. Accattivante e scenico per una serata insolita al disco bar Blonde, che si reinventa teatro di strada, con la performance innovativa, sebbene mix di tradizione e folclore. Tutto ha inizio con lo scherzoso rito magico, seguito da simpatici incantesimi rivolti a persone prese tra il pubblico. Poi, cantate a due voci, alcune villanelle, antiche canzoni d'amore di origine moresco-spagnola, o risalenti al '500 e '600 napoletano. Ed ancora fiabe intramontabili, tratte da "Lu cunto de li cunti" di Giovan Battista Basile, e riscritte da Annibale Ruccello. Per concludere con altre villanelle alternate a brani più recenti e ritmati come "Canto allo scugnizzo" e "Tammurriata nera". Lo spettacolo di circa 60 minuti lascerà poi spazio alla serata del Blonde Cafè, tra aperitivo, stuzzicherie e musica, spaziando tra disco dance, house music e revival.

Tiziana Tirrito: attrice napoletana ha lavorato soprattutto in teatro con le compagnie di Luigi De Filippo, Gigi Savoia, Lina Wertmuller, e Sergio Solli. In tv ha condotto il programma Ritmi Urbani, e ha lavorato per la fiction La Squadra, mentre per il cinema ha recitato per i film Artù e Manuale d’Amore.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©