Cultura e tempo libero / Letteratura

Commenta Stampa

La kryptonite nella borsa: dal libro al film


La kryptonite nella borsa: dal libro al film
02/11/2011, 10:11

la Feltrinelli I Libri e Musica Via S. Caterina a Chiaia, 23 Napoli Tel. 081.2405411  Giovedì 3 novembre – ore 18.00 La kryptonite nella borsa dal libro al film Alla vigilia dell’uscita del film  La kriptonite nella borsa tratto dall’omonimo libro (Bompiani) di Ivan Cotroneo incontro il regista Ivan Cotroneo e con gli interpreti  Valeria Golino, Cristiana Capotondi,  Libero de Rienzo, Luca Zingaretti e Luigi Catani.

“È un mondo colorato, comico e con le lacrime pronte… è l’autobiografia di una famiglia tradizionalissima e squinternata, è Little Miss Sunshine a Napoli, negli anni Settanta.”  Annalena Benini, “Il Foglio”

“Un romanzo di formazione, una lingua felicissima, questo libro di Ivan Cotroneo diventa una sorta di Miserabili in cui, grazie al sogno e all’infanzia, alla fine si salvano tutti”. Valeria Parrella, “Grazia”

Napoli, 1973. Peppino ha sette anni e vive in una famiglia un po’ scombinata. Quando la madre Rosaria va in depressione dopo avere scoperto che il marito la tradisce usando come alcova la Fiat 850 azzurro avion, Peppino viene adottato dai suoi zii ventenni che lo conducono in giro per la Swinging Naples, tra feste in scantinati, collettivi femministi, comunità greche che ballano in piazza, molte nudità, qualche acido e parecchio alcool. La nonna Carmela, sarta, cuce pantaloni a zampa d’elefante e accorcia minigonne, il nonno Pasquale alleva in casa una nidiata di pulcini che sottopone a torture d’amore, mentre Gennaro, che crede di essere Superman e va in giro con una mantellina rosa da parrucchiere, è ossessionato dalla kryptonite e cerca di fermare gli autobus in corsa verso piazza Municipio. È in questa strana famiglia che Peppino supera la sua linea d’ombra in versione psichedelica e impara a volare.

Dopo il realismo crudele di “Il re del mondo” e l’apoteosi romantica di “Cronaca di un disamore”, Ivan Cotroneo diverte e commuove con un romanzo che racconta i drammi, le avventure, e soprattutto il ridicolo di una famiglia speciale.

Ivan Cotroneo è nato a Napoli nel 1968. È il traduttore per l’Italia delle opere di Michael Cunningham e Hanif Kureishi. Scrive per il cinema, la televisione e la radio. Con Bompiani ha già pubblicato Il piccolo libro della rabbia e i romanzi “Il re del mondo” e “Cronaca di un disamore”. Nel 2010 è uscito “Un bacio”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©