Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

I suoi progetti per il cinema e la chirurgia plastica

La Loren al Taormina Film Festival


La Loren al Taormina Film Festival
29/06/2012, 10:06

Ennesimo riconoscimento per Sofia Loren a cui è stato consegnato, al teatro Greco per mano di Carlo Verdone, il premio Taormina Art Award al Taormina Film Festival. In seguito alla premiazione, l’attrice ha parlato dei suoi sogni per il cinema e anche di chirurgia plastica.

Esordisce dicendo “sono una donna molto fragile, mi emoziono facilmente” e infatti la sua emozione e palpabile anche se desta meraviglia vedere un’icona del cinema, vincitrice di premi oscar, emozionarsi ancora durante una premiazione.

Ha confessato che un suo sogno è quello di recitare un testo di Cocteau “La voce umana”, interpretato già dalla Magnani, diretta dal figlio Edoardo. Aggiunge poi, “Alla mia età voglio scegliere i copioni con cura. Mi piacerebbe fare anche un fil con Carlo Verdone, è molto bravo. Ci sono registi a cui non puoi dire di no”.

Sulla chirurgia estetica invece è molto severa “va fatta con misura, trovare i medici giusti. Si vedono tanti sturci in giro” lasciandosi andare ad una parola in dialetto. Il rischio è quello di guardarsi allo specchio e non riconoscersi più.

Sulla situazione italiana dice che bisognerebbe alzare un po’ gli animi e per i giovani dice “ognuno dovrebbe trovare la sua strada, certe volte è difficile. È stato sempre così per tutti”.

Commenta Stampa
di Claudia Annunziata
Riproduzione riservata ©