Cultura e tempo libero / Tv

Commenta Stampa

Incontro-dialogo all'hotel Ramada di Napoli

La medicina estetica diventa un reality


.

La medicina estetica diventa un reality
17/12/2009, 10:12

NAPOLI - Si chiama Medica-Net il primo docu-reality campano dedicato alla medicina estetica e al benessere. Presentato un anno e mezzo fa a bordo della MSC Orchestra, il progetto è stato discusso nel corso di un incontro all'hotel Ramada di Napoli con i professionisti e le aziende che vi hanno collaborato. Il format, firmato da Domenico Eremita, porta le telecamere fin dentro le sale operatorie, dando vita a forme di comunicazione inconsuete nel campo della chirurgia estetica e del wellness. Protagonisti delle 30 puntate televisive sono dieci chirurghi plastici ripresi mentre effettuano interventi nelle sale operatorie.
Medica-Net è un progetto che attraversa in modo trasversale il mondo della comunicazione, attraverso i due strumenti Medica Net Real Tv e Medicina Net Magazine, capaci di fondere il sapere dei medici che operano nel settore dell'estetica con l'esperienza di coloro che hanno una profonda conoscenza dei meccanismi di evoluzione del mercato. Soddisfazione è stata espressa dall’azienda sponsor del Programma, la Microlab: “Appena ci è stato presentato il progetto ci abbiamo creduto”, ha detto Renato Torre, presidente di Microlab International. “Abbiamo molto da condividere - ha proseguito - con chi, come noi, partendo dalla Campania, è autore di idee innovative in linea con le tendenze attuali. Siamo entusiasti di sostenere un mezzo, come Medica-Net, che sappia far capire al pubblico che la medicina estetica è una disciplina seria, perché in essa convergono medicina generale e specialistica, scienze fondamentali e anche discipline umane.”
All'incontro-dialogo sul docureality ha partecipato anche lo showman Gianni Simioli, che ha colto l'occasione per presentare il suo ultimo lavoro discografico, sottolineando la comune filosofia che lega i due progetti, il format televisivo campano e la musica made in Naples: l'intento di esportare nel mondo due prodotti che testimoniano aspetti positivi della città.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©