Cultura e tempo libero / Musica

Commenta Stampa

La notte di Paul Gilbert a Caserta


La notte di Paul Gilbert a Caserta
14/04/2009, 19:04

Quasi 250 paganti alla serata rock live organizzata da Dino Vicedomini all'Oddly Shed di Caserta. Ospite d'eccezione Paul Gilbert, ex chitarrista dei "Mister Big" e mago indiscusso delle cinque corde. Durante la serata del 10 aprile, il "maestro" (affiancato dall'ottimo Ciro Manna), non ha regalato solo un concerto rock/blues ma anche qualche piccola "guitar lesson" ai numerosi che, entusiasti, hanno seguito le sue perfomance e gli hanno rivolto diverse domande, richiedendogli di suonare alcune canzoni anche molto diverse dal genere rock di cui egli è conosciutissimo propositore. Tra le canzoni richieste al chitarrista americano, infatti, spicca per originalità ed apparente "lontananza d'anima", un pezzo famosissimo di Vivaldi.
"Non so se lo ricordo molto bene...non lo suono da quando ero bambino", ha voluto precisare il maestro. Salvo poi sorprendere tutti con un' esecuzione perfetta, suonata ovviamente con la sua chitarra elettrica, del brano classico richiesto. Lezioni di chitarra, certo; ma anche piccoli e preziosi scampoli di vita vissuta raccontati e condivisi da questa piccola grande legenda del Rock che, ad oggi, è comunque considerato uno dei migliori chitarristi al mondo. Un concerto, quello proposto per il consueto venerdì rock dell'Oddly Shed, che è stato molto meno di nicchia di quanto si potesse pensare e che ha saputo sorprendere e coinvolgere anche chi non fa del metal e dei virtuosismi con la chitarra la sue più grandi passioni.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©