Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

La pizza diventa STG


La pizza diventa STG
30/03/2010, 14:03

“Per noi si spiana la strada dell’ espansione internazionale con la pubblicazione ufficiale sulla Gazzetta dell’Ue che la pizza napoletana è una specialità garantita dall’Unione Europea. Avanzeremo immediatamente la richiesta per ottenere il marchio. Questa è una giornata importante per Napoli e per questo piatto dalla tradizione bicentenaria”. Giuseppe Marotta, presidente di Fratelli la Bufala, uno dei Gruppi di ristorazione più noti in Italia e nel mondo (100 location in totale), accoglie con entusiasmo l’ufficialità dell’attribuzione della specialità garantita dall'UE per la pizza napoletana.
“Sarà una grande opportunità per la nostra realtà che ha come mire gli Stati Uniti e l’Europa intera. A breve apriremo nuovi locali a Miami e New York e contiamo di arrivarci con una certificazione che ci legittima e ci valorizza” continua Marotta.
Adesso partirà la macchina organizzativa perricevere il marchio Stg. La richiesta sarà valutata da una commissione che dovrà accertarne le caratteristiche. La pizza napoletana con il logo Stg dovrà essere preparata con pomodoro, mozzarella di bufala dop o mozzarella Stg, olio extravergine d'oliva e origano, avere un diametro non superiore ai 35 cm, il bordo rialzato (cornicione) tra 1 e 2 cm e una consistenza insieme morbida, elastica e facilmente piegabile "a libretto”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©