Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

La prima "Art Night Venezia"


La prima 'Art Night Venezia'
14/06/2011, 14:06

L'Università Ca' Foscari ha coinvolto oltre 107 tra chiese, musei, enti ed istituzioni cittadine. Il Rettore Carlo Carraro: «Nessuno in Italia può offrire una giornata con eventi tanto numerosi e di qualità»

Conto alla rovescia per la notte dell'arte che si terrà sabato 18 giugno, serata in cui calli e campielli ospiteranno eventi collegati all'arte, alla cultura, alla musica, allo spettacolo. La partenza è in cartellone per le ore 17.00 con l'inaugurazione all'interno del cortile di Ca' Foscari.

E' stato presentato ieri nella sede dell'Università Ca' Foscari il programma che vedrà protagoniste oltre 107 istituzioni cittadine grandi e piccole, pubbliche e private in una kermesse notturna nei tradizionali luoghi dell'arte: musei, gallerie, fondazioni, chiese e che coinvolgerà anche istituzioni musicali, dalle massime a quelle giovanili disseminate per i sestieri, il cinema, la letteratura, la poesia in una feconda contaminazione, come a Venezia non si era mai vista. Complessivamente le proposte saranno oltre 200.

Tra gli eventi di spicco della nottata il reading di Gianrico Carofiglio, la performance "musicale" di Tiziano Scarpa e Massimo Donà. Ma anche l'apertura straordinaria delle più importanti mostre presenti in città, da Dimitri Prigov (Ca' Foscari) a Marisa Merz (Fondazione Querini Stampalia) passando per gli allestimenti di Palazzo Grassi e Punta della Dogana, per la mostra di Anselm Kiefer (Fondazione Vedova), per quella di Calzolari a Ca' Pesaro fino all'apertura straordinaria dei Musei Civici, della Collezione Guggenheim (workshop ore 18-19) e delle Gallerie dell'Accademia (fino alle 2 della notte). Con la città trasformata in un unico grande evento culturale.

Il progetto Art Night, promosso e coordinato dall'Università Ca' Foscari, è stato dal primo momento condiviso con il Comune di Venezia. Si inserisce all'interno di un dialogo sistematico tra l'Ateneo e tutte le istituzioni cittadine.


«Art Night è un'idea che siamo riusciti a rendere reale con l'Ateneo che si è messo a disposizione della città per offrirle la sua prima notte bianca - spiega il Rettore Carlo Carraro che ha voluto questa edizione numero uno - il Comune in primis, ma anche tutti gli altri enti coinvolti hanno dimostrato tutta la loro lungimiranza sostenendoci e accompagnandoci lungo il complesso cammino organizzativo. L'Università ha fatto da stimolo, motore e coordinatore nei confronti di tutte le istituzioni veneziane perché spalancassero le loro porte al di fuori dei consueti orari e affinché offrissero alla cittadinanza e agli ospiti della città la possibilità di scoprirne i tesori. Siamo reduci dalla settimana di vernici della Biennale Esposizione Internazionale d'Arte che ha trasformato Venezia nella capitale indiscussa dell'arte contemporanea. Con art night la città torna capitale dell'arte italiana per una notte mettendo in cartellone un'offerta di opere, eventi, performance che non si possono trovare per quantità e qualità in nessuna altra parte del Paese».


E' online il sito internet dedicato alla manifestazione con mappa ed elenco degli enti coinvolti e le attività da loro organizzate in occasione di art night venezia : www.unive.it/artnightvenezia.

E' inoltre disponibile un APP per Iphone . Gli utenti dell'App potranno spostarsi negli eventi della notte veneziana seguendo le facili indicazioni fornite dai loro cellulari, visualizzando comodamente tutti i dettagli delle singole proposte in programma. Una vera e propria guida on-line a portata di mano e di facile consultazione che permette altresì la condivisione dei contenuti con altri utenti. Il progetto è realizzato da Archimedia (www.archimedia.it) e disponibile all' App store dell'iphone.

Ca' Foscari e.

A+A Centro Pubblico per l'arte Contemporanea di Venezia, Accademia di Belle Arti, Ateneo Veneto, Artitalia-Luigi Proietti, Arsenale Space, Associazione Artisti Spa+A- Galleria Matteo Lo Greco, Bac Art Studio, Bugno Art Gallery, Caffè Florian, Ca' Foscari-Harvard Summer School Interuniversity Center, Caterina Tognon Arte Contemporanea, Conservatorio "Benedetto Marcello", Casa dei Tre Oci, CHORUS Associazione per le chiese del patriarcato di Venezia, Fondazione Bevilacqua La Masa, Fondazione Claudio Buziol, Fondazione Emilio e Annabianca Vedova, Fondazione Giorgio Cini, Fondazione La Biennale di Venezia, Fondazione Musei Civici di Venezia, Fondazione Querini Stampalia, Fondazione Signum, Fondazione Ugo e Olga Levi, Forme d'Arte, Galleria d'arte Contini S.R.L., Galleria d'arte L'Occhio, Gallerie dell'Accademia, Galleria d'Arte Ravagnan, Galleria Michela Rizzo, Galleria Studio Squarcina & Sons, Galleria Il Capricorno, Galleria Luce, Galleria Daniele Lucchetta arte contemporanea, Galleria Traghetto, Galleria UPP, Galleria Totem -Il Canale, Giorgio Mastinu art gallery, Giudecca795, Hard Rock Cafe- Teatro Stabile del Veneto Carlo Goldoni, IED Istituto Europeo di Design, Ikona Gallery, Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti, le5Venice contemporary art gallery, Jarach Gallery, La Salizada Gallery, Municipalità Venezia Murano e Burano, Musea_ Game Art Gallery, Museo Ebraico di Venezia, Padiglione Ucraino, Palazzetto Bru Zane - Centre de musique romantique francaise, Palazzo Grassi-Punta della Dogana Francois Pinault Fondation, Perl'A Gallery, Peggy Guggenheim Collection, Primo Piano Art Gallery, S.a.L.E. Docks, San Gregorio Art Gallery, Scuola Grande San Giovanni Evangelista di Venezia, Studi Aperti-Ex Birrerie Giudecca, Teatro La Fenice, Università IUAV di Venezia, University of Warwick, Venetian Heritage, Wake Forest University, Workshop Arte Contemporanea.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©