Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

LA PROVINCIA DI CASERTA DIVENTA CITTÀ DEL VINO


LA PROVINCIA DI CASERTA DIVENTA CITTÀ DEL VINO
23/09/2008, 12:09

La Provincia di Caserta entra a far parte del Consiglio nazionale dell’associazione “Città del vino”, la rete di 569 Enti locali a vocazione vitivinicola. Il riconoscimento è arrivato al termine della riunione del Consiglio svoltasi a Sughereto (Arezzo), su proposta della delegazione campana. Terra di Lavoro rappresenterà infatti la regione Campania all’interno dell’organismo, insieme con la Provincia di Benevento e la Comunità montana amalfitana.

       Sarà il vicepresidente e assessore alle Politiche agricole, Mimmo Dell’Aquila, a sedere in Consiglio nazionale. “Abbiamo ottenuto un incarico di prestigio – commenta Dell’Aquila – dal momento che l’associazione è il riferimento della Commissione dell’Unione europea in tema di viticoltura ed è il motore delle principali iniziative di valorizzazione del settore. È un attestato di stima per l’impegno delle nostre istituzioni e per le qualità che sa esprimere il nostro territorio”. La nomina giunge in un momento importante per il comparto agricolo casertano, come conferma il vicepresidente Dell’Aquila: “L’agricoltura di Terra di Lavoro vive una fase decisiva di crescita e anche all’interno del Consiglio nazionale di Città del vino – conclude – continueremo a lavorare per lo sviluppo del settore”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©