Cultura e tempo libero / Tv

Commenta Stampa

La denuncia di Giuseppe Giulietti

La Rai emana una circolare per censurare le trasmissioni sgradite


La Rai emana una circolare per censurare le trasmissioni sgradite
15/09/2010, 15:09

ROMA - Gravissima la denuncia fatta oggi, tramite il sito di Articolo 21, da Giuseppe Giulietti, parlamentare e componente della Commissione di Vigilanza Rai. In un breve pezzo (quasi un lancio di agenzia) riferisce di aver messo le mani su una circolare interna della Rai, firmata dal direttore generale Mauro Masi e rivolta a tutti i dipendenti Rai, nei quali si minacciano sanzioni per chiunque dirà o permetterà che vengano dette cose sgradite (a chi? Al premier? ndr) durante le trasmissioni TV. Addirittura si arriva a minacciare di chiudere una trasmissione, laddove un programma si allontani dalle schede predisposte. Il pezzo termina dicendo che la circolare verrà recapitata "al presidente della Commissione di Vigilanza, all'Autorità delle Comunicazioni, alla Fnsi e all'Usigrai".
Effettivamente qualcosa nell'aria c'era, di cambiato. Chi ha potuto vedere martedì sera Ballarò, avrà notato lo strano comportamento del conduttore Giovanni Floris. A parte una forte tensione, insolita in un professionista navigato come lui, ha sorpreso quando ha bloccato gli applausi che venivano fatti al governatore della Puglia, Nichi Vendola, minacciando: "...altrimenti la prossima trasmissione la facciamo a porte chiuse".
Negli anni scorsi quando mai è intervenuto sul pubblico? Quando mai ha mostrato tanto fastidio per gli applausi? Anzi, l'ha sempre giustificato quando gli ospiti si lamentavano della parzialità del pubblico (di solito a lamentarsene erano quelli del Pdl o della Lega Nord). Se ha ricevuto una circolare del genere, facile che a questo punto tema la chiusura della trasmissione.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©

Correlati