Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

Premio di Narrativa

La scrittrice Nadia Turriziani fa bingo a “Giallolatino”


La scrittrice Nadia Turriziani fa bingo a “Giallolatino”
24/09/2011, 13:09

Non era mai accaduto nella storia del Premio di Narrativa Giallolatino che una scrittrice riuscisse ad accedere come finalista contemporaneamente in due sezioni. 
Nadia Turriziani, nota per la sua attività di scrittrice e giornalista nel territorio pontino (da ricordare i libri “Gli occhi dell’amore” e il “Dizionario di una golosa”, anno 2011) ha bissato con due fatiche letterarie la partecipazione all’evento targato “Giallo e Noir”, portando una goccia di cultura nella sua città.
Il racconto “Monica deve morire”, selezionato dalla giuria del premio, sarà pubblicato nell’Antologia “Giallolatino 2011” mentre le due poesie “Lacrime di sangue” e “L’Odore della Morte” nella raccolta “Le Flour du Noir” edita dalla Ego Edizioni.
Non è la prima volta che la scrittrice Nadia Turriziani vede emergere il proprio nome nell’ambito di un concorso letterario.
Dal 2006 a oggi, numerose sono state le case editrici che hanno selezionato e pubblicato le sue fatiche letterarie:
- Ego Edizioni (2006), il racconto “Le verità nascoste”
- Perrone editore (2007 e 2008), le seguenti poesie e prose: “Ti regalerò una rosa”, “Il coraggio di amare”, “Vite sportive”, “Il profumo del tuo corpo”, “Filastrocca di Natale”, “Lascia che io ti ami”, “Il girotondo della pace”, “Roma-Verona. L’austostrada del desiderio”, “Nel triste ricordo di te” e “Io Barbara o Charlie Sastre”.
- Il Poggio editore (2008), la fiaba “Il volo degli angeli”
- Bradipolibri (2008), “Il grande derby”
- Aletti editore (2008), “Odo una musica”, “Indugio”, “La donna del poster”, “Pioggia” e “Nel silenzio terrificante della notte”
- Per la provincia di Latina (2007 e 2008) nel concorso “Con parole di donna” è stata selezionata con il racconto “Una scelta difficile” e con la poesia “Lacrime” sul tema drammatico della violenza sulle donne.
Finalista nel concorso indetto dalla Gay Odin Srl (2007) con la poesia “Un cuore di cioccolato” e per la Ennepilibri (2008) con la poesia “Gocce di sudore”.
Insignita dei seguenti diplomi d’onore:
- (2007) nel concorso Internazionale “Amico Rom” con la poesia “Il tuo sorriso”
- (2008) nel concorso Nazionale indetto dalla UNICAL-Università della Calabria con la poesia “La mia sfida”
- (2008) nel Concorso Nazionale dell’Antologia Poetica indetta dalle Edizioni Sabinae con la poesia “Perdonami”.
Menzione Speciale nel concorso “Scrivere per Sport” organizzato dal Panathlon Club di Latina con il racconto “P A L L A C A N E S T R O”  .
Vincitrice con il terzo posto alla “XX Edizione del Premio Internazionale Letterario d’Arte e Cultura Giuseppe Gioacchino Belli” con il racconto lungo “La villa degli orrori”.
Ha pubblicato un libro erotico dal titolo “Sul filo sottile del desiderio” ed ha all’attivo un e-book di poesie dal titolo “Aria, Acqua,Terra e Fuoco” ed un libro di fiabe “Storie di basket ed altre fiabe fantastiche” acquistabili dal sito www.compraebook.it.
Ha pubblicato una silloge di poesie dal titolo “Stringimi forte a te” ora scaricabile gratuitamente dal sito www.compraebook.it
Con la casa editrice Sangel Edizioni ha pubblicato “Gli occhi dell’amore”, uscito a maggio 2011 e “Dizionario di una golosa”, giugno 2011.
La quinta edizione del suddetto Premio si svolgerà a Latina dal 29 settembre al 2 ottobre con la partecipazione di tanti big.
Sono ben 35 gli eventi in cartellone in due nuove location: il Comune e la Pinacoteca del Palazzo della Cultura e tante le novità.
Giovedì pomeriggio alle ore 17.30 presso la Pinacoteca del Palazzo della Cultura ci sarà il taglio del nastro, da non dimenticare la consueta cena con delitto venerdì 30 settembre presso il ristorante “Aglio & Olio”.
Sabato 1 ottobre alle ore 18,30, invece, presso la sala conferenza della torre Comunale di Latina, in Piazza del Popolo 1, la Cerimonia di Premiazione nell’ambito della quale verranno decretati i primi tre vincitori dei concorsi presentati.
“Sarebbe veramente un delitto mancare!”

(c.s.)

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©