Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

LA SETTIMANA DELLA MEMORIA


LA SETTIMANA DELLA MEMORIA
29/01/2008, 09:01

Giovedì 31 gennaio 2008 alle ore 10,00 a Torre del Greco, nell’Aula Magna della scuola media statale “G. B. Angioletti” in via Giovanni XXIII, a conclusione della settimana della memoria iniziata il 24 gennaio, si terrà un incontro al quale parteciperà la signora Alberta Levi Temin, membro della Comunità ebraica di Napoli e testimone della persecuzione degli ebrei. Intensa è stata durante la settimana della memoria l’attività e l’impegno profuso dagli studenti, coordinati dai loro insegnanti, per ricordare la Shoah, le leggi razziali, la persecuzione di coloro che hanno subito la deportazione, la prigionia, la morte nei campi di concentramento, di quanti si sono opposti al progetto di sterminio e, a rischio della propria vita, hanno salvato e protetto i perseguitati. I ragazzi delle classi prime e  seconde hanno affrontato le diverse tematiche relative all’Olocausto, attraverso la visione di film e di documentari; gli studenti delle classi terze hanno partecipato, con dibattito moderato dai docenti,  alla proiezione del film Schindler’s list.
Dopo l’introduzione di Pasquale La Femina, dirigente scolastico della scuola “Angioletti”, seguiranno gli interventi di Pietro De Rosa, primo dirigente del Commissariato di P.S. di Torre del Greco; del Col. Luigi Masiello, Capo Ufficio Stampa Pubblica Informazione II FAD dell’Esercito, Caserma Cavalleri di San Giorgio a Cremano e Francesco Manca, giornalista.
La signora Alberta Levi Temin nata a Ferrara nel 1919 da una famiglia agiata di ebrei, il 16 ottobre 1943 sfuggì alla cattura dei nazisti che arrestarono tutti i suoi familiari. Dal 1988, di fronte al revisionismo storico che mette in dubbio la SHOAH e cerca di giustificare i massacri, la signora Levi Temin, accetta volentieri gli inviti provenienti dalle scuole, dalle parrocchie, dalle associazioni, per testimoniare l’orribile tragedia subita dal popolo ebraico.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©