Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

"La sfaccimma della gente": a Napoli il primo laboratorio scostumato di satira live


'La sfaccimma della gente': a Napoli il primo laboratorio scostumato di satira live
20/11/2012, 15:05

Castigare ridendo i mores o quantomeno provare ad abbuffarli di mazzate: è con questo obiettivo che domani sera, mercoledì 21 novembre, Luca Auanasgheps Fiorentino (sì, quello là), Fausto Rio (scrittore, autore, seguace di Giorgio Mastrota e sceneggiatore per i The Jackal della webseries Lost in Google) e Anna Trieste (blogger, videoblogger, giornalista e femmina a metà strada tra Maria Nazionale e Eleonora Pimentel De Fonseca) daranno il via a Napoli, a Galleria 19 (Ex Rising, via San Sebastiano - 19) al primo laboratorio cittadino di satira scostumata, sperimentale e di produzione artigianale rigorosamente live.  
Un obiettivo ambizioso, quello dichiarato dai tre, che pertanto disperano fortemente di riuscire nell'impresa. "Non è facile avvicinare la gente alla satira e al genere comico della stand up comedy - affermano i due più una - ecco perché al laboratorio abbiamo deciso di abbinare delle proiezioni video e soprattutto una cena gratuita, nella speranza che tra una salsiccia e un friariello i partecipanti all'evento possano anche capire quanto è importante per il nutrimento dello spirito non solo la pasta e patate con la provola ma anche l'umorismo nel senso più pirandelliano del termine o una cosa del genere".  Il laboratorio, che a parte il nome volutamente provocatorio - La sfaccimma della gente - non ha ancora una formula ben definita e che coi tre a fare da apripista ambisce a diventare per i giovani talenti della satira e della comicità partenopea uno spazio aperto e disponibile a qualsivoglia tipologia di esibizione che non sia uno spogliarello o una gara di rutti, servirà anche per preparare mentalmente e fisicamente l'eventuale pubblico presente in sala alla proiezione del nuovo video di Luca Auanasgheps "Ccà a Napoli", satira della Napoli di de Magistris realizzata di notte e con mezzi di sfortuna sul lungomare liberato grazie alla collaborazione dei Revenex Quote. Ma ecco nel dettaglio il programma della serata, che si inserisce in una rassegna più ampia, U.A.N, contenitore di estemporanee artistiche che a partire da domani animerà i mercoledì del centro storico partenopeo. Mercoledì che, com'è noto, è la serata infrasettimanale più difficile da animare in quanto troppo lontana dal sabato ma troppo vicina al lunedì:  Alle 20 e 30 si parte con il laboratorio "La SFACCIMMA della GENTE", un incontro per appassionati di comicità e satira, un confronto aperto tra autori/scrittori, ma anche un'occasione per preghiere e sedute spiritiche.  A rompere il ghiaccio saranno Anna Trieste, Fausto Rio e il modestissimo Luca AuanaSgheps ma il confronto è alla pari per cui tutti gli interessati sono invitati a dare il proprio contributo possibilmente senza far prendere fuoco al locale. Ah, i tre saranno accompagnati da un rumorista d'eccezione: Naro Silex dei Silicon Dust. Alle 21 e 45 proiezione del video "Ccà a Napoli" Alle 22 live del gruppo ska "TOUBAB" e infine, a seguire, dj set di Mario Sorrentino. All'interno del locale sarà allestita anche una mostra fotografica, "Il Sottosuolo Napoletano", collettiva a cura di Giancarlo Aquila, Marialuisa Cerciello, Marilia Coretti, Caterina Corrente, Alberto Grasso, Riccardo Greco, Chiara Martello, Roberta Pagliuca, Tina Peluso, Paola Ponticelli, Luisa Tardi e Adriano Zizza, tutti allievi del corso di fotografia e foto-giornalismo di UPnea tenuto dai maestri Sergio Siano e Roberto Stella.
La mostra, coronamento di un lavoro ideato e sviluppato da Sergio Siano, "Il Sottosuolo" è stata allestita anche grazie alla collaborazione fondamentale di Luca Cutitta e dell'associazione "La macchina del tempo".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©