Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Capi costruiti con materiali tecnologici

La sirena in “muta da sub” della nuova collezione Versace


La sirena in “muta da sub” della nuova collezione Versace
24/09/2011, 14:09

MILANO –  Donatella Versace immagina una donna glamour e sensuale, ma con una dolcezza inaspettata. In queste parole la stilista racchiude il concetto della sua nuova collezione,  che trova la sua  modernità   nella struttura sartoriale dei capi costruiti con materiali tecnologici come il neoprene delle mute da sub che uno speciale trattamento tessile giapponese lo  rende morbido e leggero come la seta.
Il felice risultato di tutto ciò sono dei miniabiti stampati che riproducono sul corpo la forma delle anfore greche. Invece sulle corte gonnelline svasate   compaiono diversi pannelli di tecno seta plissettata che danza dolcemente a ogni passo delle modelle.
“Le donne sono dolci per natura - dice Donatella - diventano dure e determinate solo se costrette dalla vita. In questo momento sentivo di dover addolcire tutta questa determinazione”.
L'operazione le riesce persino nel caso del tailleur pantalone in pelle gialla borchiata per non parlare di tutti gli abiti da sera in liquido jersey coperto di cristalli. “Very Versace” commentano gli ospiti in sala mentre le trenta sirene di Donatella scivolano dolcemente nel backstage e lei sorride giustamente felice perché con i suoi cavallucci marini ha aggiunto un'altra pagina epica alla leggenda della griffe della Medusa.
Sfila sulle note di 'Hot in the city' di Billy Idol, Donatella Versace immagina, la sua sirena tecnologica  “arrivare a New York in una rovente sera d'estate pronta a conquistare tutto: la gente, la città, se stessa".
DONATELLA VERSACE entra nel mondo della moda durante gli anni ottanta, quando il fratello Gianni le affida la direzione del noto marchio Versace Versus. Nel luglio 1998, un anno dopo la morte del fratello, Donatella Versace disegna la sua prima linea moda Versace. Nel 2000 realizza il celebre vestito verde trasparente che indosserà Jennifer Lopez in occasione dei Grammy Awards 2000. Nell'ottobre 2002, i più famosi capi disegnati da Gianni e Donatella sono stati esposti in una speciale mostra al Victoria and Albert Museum di Londra per celebrare lo straordinario successo mondiale della Versace. Il suo titolo attuale è vice presidente del gruppo, e capo progettista della linea di moda. È azionista per il 20% dell'intero patrimonio. Il fratello, Santo Versace, ne possiede il 30%. La figlia, Allegra Versace, ha ottenuto il 50% dopo la morte di Gianni Versace.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©