Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

Per la sua presenza non autorizzata nel film su Moana

La Staller chiede 30 milioni di risarcimento danni


La Staller chiede 30 milioni di risarcimento danni
20/10/2009, 16:10

Luca Di Carlo, legale di Ilona Staller, più nota come Cicciolina, ha annunciato in una intervista che chiederanno a Sky un risarcimento di 30 milioni di dollari. Questo per la presenza non autorizzata del personaggio della sua assistita nella fiction che la rete di Murdoch ha preparato su Moana Pozzi, interpetrata da Giorgia Wurth. Infatti, il nome del personaggio fu brevettato a suo tempo dalla Staller e quindi non è utilizzabile senza il consenso dell'ex pornostar.
Di Carlo, che è anche l'attuale compagno di CIcciolina, ha detto che il film violerebbe anche il copyright dei libri autobiografici come "Memorie" e "Per amore e per forza di Ilona", sulla base dei quali la Staller sta producendo un film.
Probabile che alla fine Sky accederà alla proposta subordinata dal legale e che manderà in onda la fiction a dicembre, tagliando tutte le scene e tutti i riferimenti al personaggio di Cicciolina.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©