Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

La stanza del Colore in progress… con Anna Seccia


La stanza del Colore in progress… con Anna Seccia
03/10/2011, 12:10

Ancora grande attenzione per le Azioni dell’Opera Aperta: Illuminazione, L’arte è cosa (mia) nostra di Anna Seccia, esposta negli spazi dell’Aurum di Pescara nell’ambito dell’iniziativa speciale del Padiglione Italia/Abruzzo alla 54 esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia.

Infatti, sabato 8 ottobre 2011 dalle ore 10,00 alle 13,00 e dalle 16 .00 alle 20.00, in occasione della 7° Giornata del Contemporaneo promossa da Amaci, l’Opera Aperta presentata dall’artista a Pescara giungerà al suo terzo appuntamento con un singolare evento di work in progress pittorico con studenti nella “Stanza del colore”per la realizzazione di una pittura collaborativa, generatrice di relazioni.

In questo singolare spazio “La Stanza del Colore” coloratissimo e profumato realizzato dall’artista presso Kaleidos, verranno coinvolti i cinque sensi degli studenti dell’ Istituto Superiore “Misticoni-Bellisario” di Pescara. Si attuerà un’esplorazione unica del suono e del colore attraverso il gesto libero che porterà alla realizzazione di una grande opera pittorica condivisa dove ogni singola individualità verrà riconosciuta nel processo globale di dialettica espressiva tra il singolo e il gruppo con una sintesi finale ad opera dall’artista.

In questo magico luogo, non luogo, verrà sperimentato con il linguaggio dell’arte lo spazio dell’utopia aperto al confronto e alla condivisione e che fa del gesto pittorico e delle dinamiche di gruppo il punto centrale del fare artistico.

Verrà offerto un territorio di viaggio per una realtà più vasta che permetterà di attingere forme dalla memoria collettiva e creare un legame con l’artista e la comunità per l’elaborazione collettiva del senso e del fare che sarà un ulteriore messaggio dell’opera esposta da Anna Seccia all’Aurum di Pescara.

La performance pittorica sarà ispirata da musiche composte per l’occasione dal maestro Antonio Cericola che con particolari timbri sonori indurrà un percorso preferenziale per l’interazione tra suono, colore, forma, gesto ed emozioni.

La giornata del Contemporaneo è un evento annuale creato da AMACI per unire idealmente, per una giornata, tutte le realtà italiane che operano nel settore dell’arte contemporanea per offrire al pubblico l’opportunità di avvicinarsi gratuitamente alle numerose istituzioni grandi e piccole che ogni anno aderiscono all’evento. Anche quest’anno la Direzione Generale Il Paesaggio, le Belle Arti, l’Architettura e l’Arte contemporanea, accanto alle più importanti istituzioni italiane, rinnovano il suo sostegno ad AMACI e alla manifestazione, siglando la giornata e tutti i suoi eventi.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©