Cultura e tempo libero / Viaggi

Commenta Stampa

La Tunisia e Malta a cinque stelle


Nella foto uno scorcio di Tunisi
Nella foto uno scorcio di Tunisi
16/07/2013, 09:52

L’inizio della stagione estiva ha fatto segnare in Tunisia un forte incremento nei numeri rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, con un aumento pari al 21%. Lo ha reso noto il ministro del Turismo, Jamel Gamra, spiegando che, dal primo maggio al 20 giugno, in Tunisia sono arrivati 2.400.000 turisti, corrispondenti a 10 milioni di notti e ad entrate per circa un miliardo di euro. “Tunisia viverla a pieno”, questo è il leit motiv della campagna promozionale internazionale della Tunisia targata 2013. Non a caso è stato presentato a Napoli presso la struttura “Paradiso Blanco”, per iniziativa del nuovo tour operator “I Dolci Viaggi”, il nuovo catalogo “Tunisia a cinque stelle”.  Nell’ occasione è intervenuto il vicedirettore per l’Italia dell’Ente nazionale tunisino per il Turismo (www.tunisiaturismo.it), Dora Ellouze, che ha spiegato come la nazione con il nuovo Ministro del Turismo, Jamel Gamra, intende presentarsi sul mercato sempre fedele alle esigenze del cliente così da arrivare a fare dell’Italia la prima destinazione sulla Tunisia, un paese stabile con un ottimo rapporto qualità/prezzo. «Il turismo ha il 7,5% del Pil e siamo fiduciosi - ella ha ribadito - che, attraverso il mercato del last minute, si possa arrivare a raggiungere l’obiettivo di 350.000 ingressi di turisti italiani, così come lo è stato nel 2010». Tra le novità del catalogo il primo “Weekend del vino a Tunisi” programmato dal 6 al 9 settembre. L’iniziativa è frutto di una ricerca fatta da “I Dolci Viaggi” - Airongroup srl (booking@idolciviaggi.it) che si avvale dell’esperienza consolidata dell’imprenditore nel settore turistico, Angelo De Negri, ideatore tra l’altro anche della Borsa Mediterranea del Turismo. «Il brand “I Dolci Viaggi” propone - ha precisato De Negri - due destinazioni per l’estate 2013: Tunisia e Malta.  La vicinanza all’Italia, i costanti collegamenti e la forte tradizione turistica di questi due paesi mediterranei ci hanno agevolato nella nostra scelta. Le strutture alberghiere sono ottime e quelle da noi selezionate hanno caratteristiche d’eccellenza».   Anche Abdel Malek Behiri, responsabile centro sud Italia dell’Ente nazionale tunisino per il Turismo ha confermato come sia giunto a proposito il catalogo proprio per dare un segnale nuovo in merito all’offerta turistica del Paese che è tranquillo, accogliente come prima più di prima».  Il pacchetto “Vin d’Africa” è stato illustrato da  Fabrizio Cantella, che si occupa in particolare di questa novità per “I Dolci Viaggi”.  «Era giusto promuovere il vino anche in questo Paese che vanta una tradizione millenaria che risale a diversi secoli a.C. e si deve all’agronomo tunisino Magon il primo trattato sulla produzione del vino, a riprova delle radici storiche delle vigne in terra d’Africa. Attualmente ci sono molte joint venture per produrre e mettere in vendita il vino nei circuiti esteri. Si è dato vita così ad una serie di cantine modello, per lo più dislocate nella penisola di Cap Bon, poco distante dalla capitale, che usano impianti e tecnologie in prevalenza italiane. Al weekend dedicato agli appassionati del vino, a cui sono riservati  tre pernottamenti presso l’Hotel a 5 stelle Hasdrubal di Hammamet, degustazioni presso tre cantine e cene tipiche, assistenza sul posto in italiano, nonché i voli, si potranno abbinare anche gli altri prodotti  inseriti nell’offerta turistica tunisina, come la cultura (è tutto visitabile il Museo del Bardo e il Museo di Sousse), il golf, la talassoterapia e naturalmente il mare.  Da Napoli ci sono tre voli alla settimana, garantiti dalla Compagnia Tunisair Express, in partenza per Tunisi (il lunedì e il venerdì si parte da Capodichino alle ore 13.45; il mercoledì la partenza è alle ore 16.00). «C’è anche la possibilità - a spiegarlo è il rappresentante Tunisair Express per l’Italia, che ha la sua sede a Palermo, Ben AbdelAdhim Khaled - di usufruire solo il mercoledì del collegamento Napoli - Tunisi - Jerba, anche se per Jerba bisognerà proseguire con un altro aereo». Gran successo sta riscuotendo da qualche anno il collegamento Napoli - Tunisi anche grazie ai nuovi aerei di linea, messi a disposizione dalla compagnia, che da sei mesi ha come direttore generale Miaoui Ali. Per “I Dolci Viaggi” anche Malta è a cinque stelle. Collegata con Napoli in agosto con il volo del lunedì dell’Air Malta, la più piccola delle nazione dell’UE, è dotata di infrastrutture turistiche d’eccellenza, oltre allo splendido mare, ai divertimenti e all’ottimo cibo. A parlare dell’isola di Malta destinazione ottima per qualità/prezzo è stata Giulia Gambacciani, marketing and comunication executive presso Malta Tourism Authority (www.visitmalta.com/it).  «L’offerta turistica è notevole anche considerando che Malta con i suoi settemila anni di storia, che risale al neolitico di cui sono rimasti misteriosi templi megalitici dedicati alla dea della fertilità, è una destinazione ben nota agli italiani che per l’86% la consiglierebbero ad amici e parenti. Inoltre la destinazione è aperta non solo ai giovani ma ad una media di persone che si aggira sui 46 anni».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©