Cultura e tempo libero / Letteratura

Commenta Stampa

Laboratori creativi per bambini e psicomotricità nel “Giardino di Nonno Ugo”


Laboratori creativi per bambini e psicomotricità nel “Giardino di Nonno Ugo”
17/11/2012, 10:23

Innovativo progetto di due mamme e professioniste napoletane, incentrato sulla valorizzazione delle capacità dei bambini e delle loro differenze

Il Giardino di Nonno Ugo è un'associazione culturale che vuole offrire a tutti i bambini un posto speciale, dove potersi sentire a casa. È infatti uno spazio pensato proprio per fare fronte alle loro esigenze di scoperta, movimento, comunicazione, ma soprattutto di libera espressione. È soprattutto un progetto innovativo, nato dall’idea della psicoterapeuta familiare Giovanna Cascinelli e dell’avvocato Claudia Milone, mamme e professioniste.

 “Nonno Ugo è un’avventura straordinaria – spiega la dott.ssa Cascinelli - in cui le famiglie saranno protagoniste, e che vorremmo condividere con mamme e papà”.

 L’idea principale da cui è nato il progetto di Nonno Ugo è quella di stimolare le risorse personali di ogni bambino, attraverso attività creative, realizzate sotto la guida di professionisti esperti e con la supervisione di uno psicologo. Infatti i laboratori sono gestiti da psicologi, chef, pittori, musicisti, insegnanti, attori, ma soprattutto papà e mamme professionisti che metteranno a disposizione dei bambini la loro esperienza, per farli esprimere in tanti modi diversi.

Il nostro punto di partenza – afferma l’avv. Milone - è la consapevolezza che dietro ogni azione, sia pure piccola, e dietro ogni oggetto creato, sia pure imperfetto, vi è un inestimabile patrimonio di emozioni”.

Vogliamo offrire anche la possibilità ai genitori che lo desiderano – aggiunge la dott.ssa Cascinelli - di condividere un momento di divertimento con i loro piccoli. I laboratori, infatti prevedono la partecipazione di mamme e papà.”

Nessuno scopo da  talent show, dunque, ma solo di valorizzazione delle potenzialità di ogni bimbo, indipendentemente dal risultato finale raggiunto.

I laboratori attivi presso l’associazione sono: teatro, gioco-sport, cantastorie, cucina [play with food], arti grafiche, art attack, musica, canto, espressione inglese. Tutti i laboratori sono dedicati a bimbi dai 2 ai 6 anni.

In futuro sono previsti anche laboratori di falegnameria, botanica  e  giardinaggio, ecologia e riciclo, pet-therapy.

Nella fase di start-up, i laboratori si effettueranno ogni sabato mattina dalle 10 alle 13, proprio per agevolare la partecipazione dei genitori. Ogni settimana i bambini parteciperanno a 3 laboratori differenti, della durata di 1 ora ognuno.
Le prime attività si svolgeranno sabato 17 novembre, a Via Cotronei, nei pressi di San Martino, e nella splendida sede dell’associazione Punto Club.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©