Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

L'ACCADEMIA DLELA PASTA SARÀ A MINORI


L'ACCADEMIA DLELA PASTA SARÀ A MINORI
09/01/2009, 12:01

Minori si candida ad ospitare l´Accademia della Pasta. L´amministrazione di Giuseppe Lembo vuole valorizzare una tradizione secolare risalente all´Antica Repubblica Marinara di Amalfi e che fa essere la Costiera Amalfitana e Minori in particolare l´origine della produzione della pasta, in particolare dei "maccaroni", che ha reso famosa Gragnano e la Campania nel mondo, quando, come ha raccontato anche lo straordinario romanzo "Francesca e Nunziata", da Minori la tradizione dei pastai arrivò nella cittadina dei Monti Lattari, che per un certo periodo era parte della Antica Repubblica Marinara di Amalfi con Minori, alla fine del XVI secolo quando compaiono i primi pastifici a conduzione familiare. Minori ha avuto fino al secolo scorso la tradizione dei pastifici con i Mulini, i cui ruderi sono ancora esistenti e meravigliosa testimonianza, che producevano la pasta e il sole della Divina che provvedeva ad asciugare la pasta sul lungomare. Ancora oggi Minori detiene la primazia nella Costiera per la cultura gastronomica, incentivata da eventi, manifestazioni ed una tradizione legata a straordinarie pietanze, fra le quali eccellono gli "Ndunderi" per non parlare dei piatti legati al Limone che fa parte della architettura stessa del paese che si trova nel cuore della Costiera Amalfitana. L´amministrazionne sta lavorando al progetto già da diversi mesi e nelle ultime settimane si stanno intensificando incontri per portare avanti il progetto. "Minori ha nella sua storia il legame con la pasta - dice il sindaco Giuseppe Lembo -, e la tradizione continua con i piatti che i cuochi minoresi cucinano in Costiera amalfitana ed esportano nel mondo con la loro bravura. Era naturale pensare a fare di Minori la sede dell´Accademia della Pasta, la cui nascita è testimoniata da più fonti qui da noi e la cui vocazione continua ancora oggi in questo paese." . La produzione dell´ "oro bianco" era ed è favorita da particolari condizioni climatiche , come una leggera aria umida che permette la lenta essiccazione dei !

 maccaroni. L´industria pastaia venne aiutata da mulini ad acqua , i ruderi di alcuni di questi si possono ammirare nella "valle dei mulini" poi si trasferì a Gragnano dove si sostituì alla manifatturiera dei tessuti allora in crisi tramite lo scambio fra la Costiera e la Montiera amalfitana, di cui Gragnano anticamente faceva parte, l´arte e la cultura della pasta di Minori si è poi diffusa nel mondo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©