Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

Due racconti per bambini con la "maestra delle storie"

"L'aquilone rosa" di Leonilda Colamarino al Circolo Nautico in Torre del Greco


'L'aquilone rosa' di Leonilda Colamarino al Circolo Nautico in Torre del Greco
26/04/2010, 08:04

Il 27 aprile al Circolo nautico di Torre del Greco Leonilda Colamarino, insegnante di religione al 1° Circolo Didattico Giulio Rodinò di Ercolano, presenterà il suo terzo libro intitolato “L’aquilone Rosa” che include un altro racconto dal titolo “Un mondo a colori”. La pubblicazione è edita da Duemme S.a.s. di Torre del Greco.
Dopo il successo riscosso con “Le storie di Ilde” e www.fantasilde.it, l’educatrice, scrittrice e madre, attenta alle problematiche giovanili, che i bambini chiamano la “maestra delle storie”, dunque, ci riprova pubblicando due nuove storie.
Ad introdurre il dibattito sarà la giornalista Ramona Granato, mentre Anna Martorano, insegnante e amica di Leonilda, traccerà un profilo della scrittrice. Interverranno la pedagogista e dirigente scolastico Josè Abilitato, il Garante dell’infanzia e dell’adolescenza della Regione Campania, Gennaro Imperatore, e Velio Scarane, dirigente scolastico del citato istituto di Ercolano.
Il nome Leonilda deriva dal tedesco Leonhild e significa “leone in battaglia” e chi la conosce intravede subito, in lei, una dolcezza nel parlare, ma anche una tenacia e una determinazione incrollabili.
“In una scuola elementare, racconta, non tutti i bambini sono uguali. Possono essere aggressivi, disattenti, privi di capacità di ascolto perché assillati dalle sofferenze emergenti dai loro cuori. Alcuni bambini, purtroppo, vivono in contesti familiari afflitti da gravi problemi: un genitore in carcere, una mamma abbandonata, una povertà indecorosa. Piccole creature che lottano contro le durezze della vita e, dove anche una carezza, può spaventarli perché non abituati a riceverla. Con le mie storie, quando capitano casi del genere, cerco di catturare la loro attenzione e, senza falsa modestia, spesso mi accorgo di riuscirvi. I piccoli illuminano i loro volti come rincuorati e rassicurati. Mi sembra di vedere nei loro occhi l’allontanarsi della paura, il ritorno alla spensieratezza che ogni bambino deve vivere perché è nel suo diritto”.
Nel primo libro intitolato “Le storie di Ilde” - Nunzio Russo Editore - l’autrice fa tesoro delle esperienze personali in ambito scolastico e scrive con brio e semplicità sette racconti brevi accompagnati da altrettanti giochi e rebus tutti ideati da lei. I giochi, in realtà, sono strumenti di una strategia capace di far ripercorre ai bambini i punti essenziali del racconto.
Il secondo libro www.fantasilde.it - edito da Edizioni Creativa – Leonilda continua il suo viaggio nella creatività. Le sue storie sono ricche di messaggi educativi che fanno riflettere già in tenera età.
L’autrice crede profondamente nell’amicizia, nella condivisione, nell’altruismo, in tutti quei valori, insomma, che permettono di definirci esseri umani.
Il libro “L’aquilone rosa”, prossimamente in libreria, è legato al progetto “Ercolano senza barriere”, organizzato dall’Associazione di volontariato "Diamoci la Mano". Il 1°Circolo Didattico Giulio Rodinò della Città degli Scavi vi partecipa già da 11 anni. Il  progetto coinvolge tutte le scuole di Ercolano ed ha come finalità l'integrazione e la socializzazione dei diversamente abili. Nella rete scolastica e sociale ogni scuola prepara qualcosa per la manifestazione. Il 1° Circolo prepara un recital con canti e balli dal titolo “SOSPESI AD UN FILO...PER LA LIBERTA’”. Un tema presente nel libro “L'aquilone rosa” che sarà mostrato il 7 maggio in via IV Novembre a Ercolano, non lontano dal MAV - Museo Archeologico Virtuale  - dove voleranno davvero tutti gli aquiloni.

Commenta Stampa
di Rossella Saluzzo
Riproduzione riservata ©