Cultura e tempo libero / Cinema

Commenta Stampa

Tutto pronto per la grande notte degli Oscar

L'attore Billy Cristal presenterà gli Oscar

Nove film per una statuetta, favorito “The Artist”

L'attore Billy Cristal presenterà gli Oscar
26/02/2012, 23:02

LOS ANGELES – La notte degli Oscar è arrivata.  Questa sera la maratona  dal palco del Kodak Theatre nel cuore di Hollywood.  Nove film per una statuetta che verrà consegnata alla fine, e solo alla fine dell'ottantaquattresima edizione della cerimonia di premiazione degli Oscar, che  rischierà di passare alla storia per avere fatto un salto nel passato, premiando, nell'era dei film in 3D, dei film digitali e dell'alta definizione una pellicola muta e in bianco e nero. The Artist, il film di produzione francese, già pluripremiato, nominato per dieci Oscar e favorito su tutti, potrebbe essere i protagonista assoluto della serata, ma i dubbi, e per una volta ce ne sono, verranno svelati solo alla fine. A spingerlo verso la vittoria anche il riconoscimento della vigilia ottenuto ai Cesar, massimo riconoscimento francese per il cinema, vinto per miglior film, miglior regista (Michel Hazanavicius) e migliore attrice protagonista per Berenice Bejo. Ma tornando agli oscar per quanto il film di Michel Hazanavicius sia piaciuto alla giuria dell'Academy, Hugo Cabret, il capolavoro di Martin Scorsese, con undici nomination non è certo passato inosservato, così come l'indipendente The Help, che con quattro nomination, ma importanti, rischia di rovinare loro la festa.

AGGIORNAMENTO ORE 23:45
LOS ANGELES - E’ uno dei protagonisti di "Harry ti presento Sally", l'attore Billy Cristal che presenterà la notte degli Oscar per la nona volta, secondo quanto ha annunciato l’Academy of Motion Pictures Arts and Sciences. Inizialmente la notte degli Oscar doveva essere presentata da Eddy Murphy. Due giorni prima della grande serata, l'attore dal ghigno travolgente ha rinunciato all'84esima edizione della cerimonia, dopo che l’amico Brett Ratner, produttore degli Oscar, ha deciso di dimettersi l'anno scorso a causa dello scandalo scatenato dai suoi commenti omofobi. Durante una trasmissione radio, a una domanda circa i metodi di lavoro utilizzati per la buona riuscita della kermesse, il regista Ratner aveva risposto: "Le prove sono una roba da froci".

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta ed Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©