Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Le scuole di Napoli partecipano a Esperienza Italo: in palio 1.400 euro


Le scuole di Napoli partecipano a Esperienza Italo: in palio 1.400 euro
03/12/2012, 14:09

- Far capire ai giovani che il futuro della mobilità non può che essere multimodale. Spiegare che è indispensabile per lo sviluppo del Paese potersi spostare in modo più sostenibile, accessibile e sicuro, e che in questa stessa direzione si muove oggi la ricerca tecnologica.

 

Sono 188 le scuole di Napoli e provincia che partecipano al progetto Esperienza Italo lo strumento didattico promosso da NTV – Nuovo Trasporto Viaggiatori, ideato per docenti e famiglie che permette di approfondire, con linguaggio calibrato sulle differenti fasce d’età, le più innovative soluzioni tecnologiche allo studio in campo ferroviario e sensibilizzare i giovani al rispetto dell’ambiente e del risparmio energetico.

 

Il progetto si ispira alle raccomandazioni contenute nell’ultimo Libro bianco dell’Unione Europea “Per una politica dei trasporti competitiva e sostenibile”, nel quale si rimarca il ruolo dell’educazione nell’orientare le scelte di trasporto verso i mezzi collettivi, così da ridurre sia l’incidentalità sia i consumi energetici.

Lo stesso documento sottolinea come sulle medie e lunghe distanze sia necessario, entro il 2050, un deciso spostamento verso il traffico su rotaia, più sicuro e sostenibile di quello su gomma: un obiettivo che sollecita le imprese ferroviarie a un deciso salto di qualità tecnologica, ma anche a un rinnovamento dell’immagine del trasporto Viaggiatori in Europa

 

E in questo solco si inserisce il progetto NTV per le scuole: importanti obiettivi educativi quali la responsabilità, lo spirito d’iniziativa, l’ideazione, avranno la possibilità di misurarsi anche in un ambito di stringente attualità come quello del futuro della mobilità.

 

“Proprio sul futuro, noi di Italo - spiega Giuseppe Sciarrone, amministratore delegato di NTV - pensiamo di avere le carte in regola per raccontare l’esperienza del treno più moderno d’Europa, per descriverne le sue tecnologie, oggi le più innovative, per soffermarci sull’importanza di una mobilità sostenibile ed ecologica. E in quest’ottica ci fa piacere poter fornire alla scuola gli strumenti per coinvolgere gli studenti nel disegno di un futuro del trasporto che per lo sviluppo del Pese non può che essere multimodale”.

 

Il kit didattico

Il kit didattico, gratuito, contiene materiali operativi multidisciplinari e si rivolge alle scuole italiane di ogni ordine e grado e agli alunni dagli 8 ai 18 anni.

Gli argomenti trattati dal kit possono essere facilmente integrati nei programmi delle diverse discipline. Diversi gli strumenti a disposizione di insegnanti e studenti per mettersi in gioco da protagonisti: una Guida per il Docente che fornisce tutte le informazioni necessarie a condurre le attività e spunti che permettono di far esercitare specifiche competenze curricolari nei diversi ambiti disciplinari; schede informative, declinate secondo il grado di scuola con spunti per attività in ambito antropologico e tecnico-scientifico; un poster interattivo, un album per ciascun bambino della 4a e 5a classe della Scuola Primaria, un magazine individuale per i ragazzi di Scuola Secondaria di 1° grado e  un taccuino per i ragazzi più grandi che potranno usarlo come personale “guida” per i loro viaggi.

 

Il concorso

Il concorso , aperto a tutte le classi che si iscriveranno, mette in palio per le 9 classi vincitrici, tre a pari merito per ogni grado di scuola, 1.400 euro di bonus per viaggi di istruzione su Italo per studenti e insegnanti.

La sfida per tutti i partecipanti è far scoprire con il proprio “racconto di viaggio”, reale o virtuale, che la scelta di viaggiare oggi su un treno ad alta velocità è una vera e propria esperienza tecnologica che arricchisce il tempo e la qualità degli spostamenti.

Le classi di ogni grado e ordine di scuola possono mettersi alla prova scegliendo lo strumento espressivo preferito.

 

I laboratori

Nel corso dell’anno scolastico è prevista inoltre la realizzazione di diversi laboratori condotti nelle classi da animatori scientifici altamente specializzati che, tramite l’utilizzo di strumenti interattivi e multimediali come i percorsi per la LIM (lavagna interattiva multimediale) guideranno gli studenti alla scoperta del mondo dei treni e dell’alta velocità.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©