Cultura e tempo libero / Cinema

Commenta Stampa

LE 'STRADE DEL CINEMA' PORTANO AD AOSTA


LE 'STRADE DEL CINEMA' PORTANO AD AOSTA
08/08/2008, 10:08

Nella cornice del Teatro Romano si svolgerà ad Aosta, dal 10 al 17 agosto 2008, la settima edizione del Festival Internazionale del Cinema Muto Musicato dal Vivo, promosso dall'Associazione Culturale Strade del Cinema. Il ciclo rende omaggio alla pratica della musicazione "live" di pellicole d'epoca con musiche originali e inedite composte per l'occasione e che accompagneranno la proiezione di capolavori del cinema delle origini.

Strade del Cinema si presenta non solo come un Festival - tra le più importanti rassegne del genere in Europa - ma una grande finestra aperta sulle arti e gli artisti. Il Festival è in sintesi il perfetto connubio tra immagine e suono in più declinazioni, e offre ai musicisti la possibilità di un contatto diretto con l'universo Cinema e in particolare il cinema muto con il CONCORSO GIOVANI MUSICISTI EUROPEI.

La rassegna è un "galà" composito e affascinante disegnato dall'esibizione dei dieci finalisti del Concorso Giovani alla performance di grandi firme della musica internazionale che continueranno a dare lustro al palco di Aosta.

Non poteva mancare l'iniziativa collaterale SilentARTmovies, concorso per giovani artisti intorno al cinema muto realizzato in collaborazione con il GAI, che si articola in cinque categorie: pittura, grafica, video, fotografia, narrazione. La manifestazione musicale è articolata in due parti: Giovani e Big. La prima, interamente consacrata ai nuovi talenti della scena musicale europea, vede la proiezione, nel corso di cinque serate, di mediometraggi musicati dal vivo da musicisti (singoli o gruppi) emersi dalle selezioni effettuate a Torino (14 giugno Teatro Cinema Baretti).

La seconda sezione è riservata a musicisti già affermati, scelti direttamente dalla direzione artistica, che compongono ed eseguono in anteprima musiche originali per lungometraggi. Dalla musica, che rimane protagonista e regina, alle arti visive, dalla formazione all'esibizione, dai giovani emergenti (dieci i finalisti selezionati tra gli oltre 100 iscritti) ai prestigiosi big nella sezione "Eventi" con il Duo Stéphan Oliva/Jean-Marc Foltz e Daniele di Bonaventura.

Il Festival aprirà con un omaggio a I soliti ignoti di Mario Monicelli, che nel 2008 festeggia i suoi 50 anni. Nel cast di questo straordinario film, precursore della Commedia all'italiana, Vittorio Gassman, Marcello Mastroianni e Totò, rapinatori falliti nella Roma dei quartieri popolari.

Seguirà la seconda parte della retrospettiva dedicata ai due rulli di Buster Keaton. Cinque serate che vedranno come protagonisti i dieci finalisti del Concorso Giovani Musicisti Europei alle prese con l'attore e regista statunitense più apprezzato dell'epoca del muto.

Un omaggio a Segundo De Chomòn sarà proposto in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema di Torino e l'Alliance Française della Valle d'Aosta. Un programma inedito di tre film del pioniere del cinema, musicato dai jazzisti francesi Stéphan Oliva e Jean-Marc Foltz.

Infine, la serata di chiusura vedrà la partecipazione del pianista-bandoneonista Daniele Di Bonaventura. Il film da scoprire sarà Nosferatu di F.W. Murnau.

Organizzato dall'Associazione Culturale Strade del Cinema di Aosta e dal Comune di Aosta, con il sostegno di Fondazione CRT e del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, con il contributo dell'Assessorato Regionale al Turismo della Regione Autonoma Valle d'Aosta, in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema (Fondazione Maria Adriana Prolo), Alliance Française de la Vallée d'Aoste, SFOM.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©