Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

L'iniziativa della fondazione A voce d'è Creature

Legalità: la befana nella villa del boss

Giocattoli e caramelle per i bambini di don Merola

Legalità: la befana nella villa del boss
05/01/2012, 21:01

NAPOLI - La Befana, calze piene di cioccolatini, giocattoli e decine di ragazzi con tanti sogni nel cassetto. Sono i bambini della fondazione "A voce d’è creature" del prete anticamorra don Luigi Merola che, domani mattina, aspetteranno l’arrivo della befana nella sede della fondazione di recupero minorile A voce d’è creature, in via Piazzolla al Trivio, a Napoli. A loro la befana porterà dolci, giocattoli e per il più fortunato anche una crociera offerta dalla Msc (primo premio della lotteria di beneficenza organizzata dalla fondazione). “Ma la befana – ha spiegato don Merola - porterà anche cenere e carbone. Non ai ragazzi della fondazione – specifica il sacerdote – ma a chi la notte di Capodanno ha esploso tre bombe carta contro la nostra struttura arrecando danni e disagi per i nostri bambini”. La manifestazione di domani deve essere anche un segnale di grande speranza per la città di Napoli. “Il futuro di questa città - conclude don Merola - dipende dai nostri giovani. Le istituzioni devono puntare sulla cultura e sulle scuole, solo così si può sconfiggere la camorra”.

Commenta Stampa
di Vincenzo Rubano
Riproduzione riservata ©