Cultura e tempo libero / Letteratura

Commenta Stampa

Leggiamoci Fuori Scuola


Leggiamoci Fuori Scuola
23/02/2011, 12:02

Leggiamoci Fuori Scuola XII edizione Giovedì 24 Febbraio 2011 ore 15.00 Mostra d’Oltremare Sala Grecia Gli studenti delle scuole medie superiori di Napoli incontrano Raffaele Messina Curatore della raccolta di racconti di Luigi Compagnone La famiglia De Gregorio ed. Guida.

L’Associazione Alfredo Guida Amici del Libro è un organismo ONLUS attivo in tutta la Regione Campania dal 1990 nato per iniziativa di un folto gruppo di docenti, intellettuali e scrittori, convinti della necessità di promuovere il più possibile sul territorio campano l’amore per il libro e il piacere della lettura.

La società odierna, infatti, fatta di voci squillanti e spesso dissonanti, dimentica sempre più spesso l’importanza della lettura.

Ciò accade soprattutto ai giovani, fagocitati da ritmi di vita frenetici e da falsi modelli e falsi ideali. Riportarli al mondo del romanzo, della narrativa, della cultura in senso lato, è l'obiettivo principale del progetto “Leggiamoci fuori scuola”.

In una pluralità di modelli e di punti di riferimento comportamentali, ci si può rapportare a modelli letterari per trovare “nuove risposte” a interrogativi che spesso nascono nella mente e nell’anima.

Leggere è un viaggio mentale che aiuta a superare l’angustia del presente, che aiuta a riflettere, a ricostruire i passaggi temporali della propria vita, del passato, del presente, e a costruire il futuro.

Il progetto “Leggiamoci fuori scuola” consiste in una serie di incontri mensili tra studenti e autori che si terranno da dicembre a maggio presso strutture istituzionali e culturali delle diverse città campane. Le scuole protagoniste per ogni singolo incontro saranno cinque/sei e potranno esprimersi attraverso libere performances interpretative del libro letto: gli studenti, quindi, avranno l’opportunità di presentare recensioni, drammatizzazioni, disegni, mappe concettuali e presentazioni in power point ed esprimere così volta per volta le loro riflessioni sotto la guida indispensabile dei docenti. Tutti gli altri studenti parteciperanno come spettatori e “giudici” della rassegna. Alla fine di ogni incontro decreteranno la scuola che si è distinta per aver meglio interpretato il libro letto e che, per l’originalità, parteciperà alla selezione delle finaliste per l’assegnazione della Medaglia di bronzo del Presidente della Repubblica Italiana.

Gli incontri tra studenti ed autore avranno cadenza mensile a partire da dicembre 2010 per concludersi a maggio 2011
Tre saranno, inoltre, gli eventi speciali che caratterizzeranno i vari segmenti del progetto:

Apertura del progetto con i ragazzi dell’Istituto Penale Minorile di Nisida.

Festa della cultura, presso una importante sede istituzionale o presso un teatro, a conclusione del percorso dell’anno, con presentazione dell’autore di punta del progetto e premiazione della scuola che si è distinta a livello regionale.

Evento finale del Premio Poesia “Alfonso Casanova”, presso la sala dell’ex Concistoro dell’Istituto “A. Casanova”, via San Sebastiano – Napoli, per l’assegnazione di un premio agli studenti che si siano classificati tra i migliori poeti.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©