Cultura e tempo libero / Letteratura

Commenta Stampa

Leopardi e Napoli, la città lo celebra in occasione del 211° compleanno


Leopardi e Napoli, la città lo celebra in occasione del 211° compleanno
27/06/2009, 12:06

Napoli e Leopardi, legame indissolubile?. La città in cui morì, a soli 39 anni, lo scrittore e poeta Giacomo Leopardi, lo celebra lunedì 29 giugno, in occasione del 211° compleanno.
Locations d’eccezione, Piazza Plebiscito e il Colonnato di San Francesco di Paola. Quel Largo di Palazzo che l’autore di liriche e poesie indimenticabili, aveva frequentato nel suo soggiorno partenopeo, sarà la sede in cui autori, poeti ed estimatori si esibiranno con recite e poesie dalle 19 alle 21 di fronte la Libreria Treves. Una reading poetico e di conversazione a cura dell’associazione Leopardi  diretta dal giornalista Agostino Ingenito, in collaborazione con l’Accademia Palasciania diretta dallo scrittore Marco Palasciano, la Libreria Treves a cura di Rino De Martino e i cultori e lettori dell’autore de La Ginestra.
L’evento vede la partecipazione del Centro Nazionale Studi Leopardiani di Recanati e si svolgerà con interventi anche estemporanei di quanti intenderanno prendervi parte, anche da internet, mediante il social network facebook.
“La città di Napoli deve un tributo a Leopardi – dichiara Ingenito – Muccio come lo chiamava la madre, la contessa Adelaide Antici, visse per circa tre anni, fino alla morte, nella città dei Borbone”.
Sulle cause della morte del poeta, Ingenito sta concludendo un testo che sarà presto in libreria – “Ho inteso fare chiarezza, elaborando uno scritto con curiosità, aneddoti e le alterne fortune di Leopardi e del suo particolare rapporto con la città di Napoli, mi auguro che questo testo in pubblicazione ad ottobre, possa interessare un pubblico vasto ed eterogeneo.”

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©